Ripropongo quesito

messaggio inserito martedì 14 aprile 2009 da mario

[post n° 194422]

Ripropongo quesito


Compenso

Incarico: progettazione edificio unifamiliare disposto su unico piano, mq complessivi 200 circa.
Prestazioni:
progetto preliminare
progetto definitivo
progetto esecutivo
capitolati e offerte
D.LL.
L. 81

Secondo voi quanto può essere una percentuale sull'importo lavori da considerare come offerta per le prestazioni descritte e quanto la percentuale sotto la quale non scendere per non umiliare ancora di più il lavoro di noi architetti?
Grazie
Luca
tariffa e parcelle professionali

rispondi al messaggio inappropriato o offensivo
delli [attività: 68] : 07/04/2009

www.architettiroma.it/tariffa/index.aspx
fatti i conti e stabilisci la tua soglia...
bye bye

rispondi al messaggio inappropriato o offensivo
mario [attività: 0] : 08/04/2009

Si grazie delli... sai ho provato a fare quanto dici e in effetti la percentuale, esclusa la L.81, è di circa il 10%. La cosa non mi sorprende perché il programmino che mi fornisce l'Ordine dice la medesima cosa.
Secondo te sei io propongo il 10% quanta probabilità ho di prendere il lavoro? Secondo me nessuna, perché noi architetti, diversamente dagli avvocati, siamo disposti a lavorare sottocosto pur di lavorare e i clienti lo sanno.
Allora la mia domanda è: un cliente informato sull'andamento delle consulenze degli architetti, a quale percentuale si aspetta di arrivare dopo trattativa? Se io fossi Renzo Piano evidentemente non tratterei ma imporrei la mia tariffa... nel mio caso devo "portare a casa" il lavoro.
Grazie

rispondi al messaggio inappropriato o offensivo
delli [attività: 68] : 08/04/2009

scusa ma.... devo dirti io quanto sconto fare? saranno un po' valutazioni tue che dipenderanno anche dal tipo di cliente, dalla facilità del lavoro e da tutta una serie di altri fattori che solo tu puoi conoscere (prezzi medi del mercato in giro etc etc)
io non ho uno 'sconto' fisso che uso sempre... ogni volta mi faccio un ragionamento per stabilire una cifra finale da offrire....
il mio consiglio, nel motivare una parcella, è quello di inserire in maniera dettagliata tutti i lavori che vengono fatti per quella cifra.... e quando ti trovi una lista di cose che riempie un A4... magari il prezzo si giustifica da solo...
bye bye

rispondi al messaggio inappropriato o offensivo
mario [attività: 0] : 09/04/2009

Ti ringrazio per la tua risposta anche se non esaudisce la mia domanda iniziale.
Forse non mi sono espresso bene... io non ho chiesto a voi quanto sconto devo fare, dici bene sostenendo che sono valutazioni personali.
La mia domanda è SOSTANZIALMENTE differente. Cercherò di formularla in modo più comprensibile: premesso che quando si ha a che fare con un cliente (in questo caso società) abituato a trattare dalla mattina alla sera con tecnici tipo arch ing ecc ecc non si gira molto attorno alle percentuali delle parcelle, mi trovo a dover fare un'offerta che non può discostarsi di molto dall'importo medio che il mercato oggi impone sulle tariffe degli architetti. Il 10 % consigliato da delli come base di partenza sono sicuro che mi farebbe perdere il cliente, ma non perché io non sia bravo o quotato.
Quindi secondo la vostra esperienza, volendo allinearmi al mercato e "prendere" il cliente, che magari per il prossimo lavoro sarà disposto a pagarmi interamente la parcella, quale può essere la percentuale sull'importo lavori da offrire?
Grazie
saluti
:
delli ti ha già risposto esaustivamente: elenca di preciso non solo tutte le lavorazioni che verranno fatte (un buon computo metrico estimativo serve anche a questo, a mostrare al committente come non basti schioccare le dita per avere la casa magicamente eretta nel giro di una notte) ma anche quelle che saranno le tue competenze: quanto tempo perdi? ci metti responsabilità civile e penale? quale è l'importo dei lavori? redigi i computi, contatti le imprese, segui i lavori? trai le tue somme e anche lo sconto verrà da sè, se vorrai farlo, ma valuta un insieme di fattori e fai capire al committente che la parcella è diluita su tutta la durata dei lavori (anzi, questo lo devi capire anche tu)
:
non so rispondere alla domanda, ma credo di averla capita e visto che Fra continua sulla linea di delli provo a farmi interprete: qui si vuole sapere semplicemente qual è lo sconto che SOLITAMENTE si fa ad una società.
Mi rendo conto però che è una domanda piuttosto generica, ecco perchè delli e Fra ti suggeriscono di contestualizzarla.
:
aggiungo che essendo una società scarica dalle tasse il tuo compenso e quindi ottiene di fatto già uno sconto
:
ok ragazzi allora ve la pongo in altro modo altrimenti non ne veniamo fuori.....
Diciamo semplicemente che (ammesso di fare la lista che già solitamente faccio) la tariffa professionale dice 10% che con la 81 e un po di rimborsi si arriva al 12%.
Bene... il mercato dice 6% almeno nel nordest... Se tu vuoi prendere il cliente devi stare sul 6% per un fattore di pura e semplice concorrenza. Preso il cliente poi... per il lavoro seguente avrai la sua fiducia (se lavori bene) e magari ti pagherà di più.
Il mio era un semplice discorso attorno ai "costi parametrici". VOlevo sapere cosa ne pensate e come funzione nelle vostre zone.
Grazie e ciao
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.