condensa

messaggio inserito venerdì 5 giugno 2009 da aiutoamaria

[post n° 199632]

condensa

ho da poco inserito un cappotto termico su 2 lati della casa.pareti nord e ovest.la parete sud è confinante con un altra abitazione simile. la villetta è di 2 piani che sono stati rivestiti al piano primo e secondo.il piano terra no.gli infissi esistenti sono in alluminio anodizzato con doppi vetri.non avevo mai avuto problemi di condensa.l'ultimo inverno ,cioè dopo i lavori, la condensa è iniziata, scorrendo dagli infissi e viaggiando sul pavimento creando muffe sulla parete sopra lo zoccolo.la condensa si diffonde su tutto il piano primo dove c'è la cucina e la zona più abitata. al piano secondo dove sono le camere da letto il fenomeno non appare.l'installatore del cappotto ritiene che la condensa sia dovuta al ponte termico delle finestre -porte finestre. ed in parte al freddo particolare dell'ultimo inverno. suggerisce di sostituire tutti i serramenti con dei nuovi di ultima generazione che possano diminuire il ponte termico.la cucina è a est. non ha il cappotto. siamo 2 persone e non abbiamo quindi grandi consumi di vapore da cucina.abbiamo una cappa solo con il filtro senza scarico esterno. cosa ci consigliate .ringrazio anticipatamente per i suggerimenti che saprete darmi
:
la condensa si forma quando l'aria viene a contatto con una superficie più fredda che le fa espellere l'umidità assorbita.
dalla descrizione fatta, i ponti termici non sono solo quelli relativi alle portefinestre (quelli sono il meno: i vetri hanno una temperatura più bassa di quella della stanza, fermo restando che prevedere vetri coibentati è assolutamente migliorativo) ma soprattutto quelli dovuti alla posa del cappotto: un cappotto esterno per essere efficiente deve impacchettare totalmente l'involucro edilizio in modo da annullare tutti i ponti termici.
voi avete diversi punti di discontinuità (il piano terra non è isolato, come pure altre pareti) che concorrono a non mantenere ottimale la funzione del cappotto.
vi consiglio di rivolgervi a un certificatore (quindi non l'installatore ma un architetto o ingegnere con titoli) che potrà verificare effettivamente l'origine del problema.
:
scusa ma perchè il piano terra non è stato coibentato?
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.