abitazioni comunicanti

messaggio inserito martedì 9 giugno 2009 da kat

kat : [post n° 199963]

abitazioni comunicanti

Due proprietari (marito e moglie) hanno acquistato separatamente due appartamenti contigui ed hanno aperto una porta per renderli comunicanti senza presentare permessi in comune. Attualmente in catasto risultano due u.i. distinte con due proprietari distinti ed in uno dei due appartamenti ci vivono i genitori di lei. Si può mantenere una situazione del genere? Mi trovo a presentare una dia per il rifacimento dei bagni di uno dei due appartamenti...come mi comporto? posso ignorare il fatto? grazie a tutti
kitto :
era ed è loro dovere mettersi in regola.
E' tuo dovere farglielo presente, ma non credo che se lo ignori commetti qualche reato. Come ti comporti? Sarà dura ma fai di tutto per convincerli (puoi provare a dirgli che se non si mettono in regola difficilmente passerà la pratica del bagno, piccola bugia a fin di bene :) )
P.S. strano che non abbiano voluto fare l'accatastamento e poi siano venuti da te per il bagno.....
kat :
infatti avevano provato a fare da soli... poi per fortuna ci hanno ripensato: ho visto i loro schizzi per i bagni e...vabbè meglio non commentare! Penso che proverò a fargli presentare una richiesta di concessione in sanatoria per mettere tutto a posto e poi, quando farò il riaccatastamento a lavori conclusi, ci metterò dentro anche quella modifica. solo non so se farmi pagare anche per questa pratica (la sanatoria intendo). che ne dici?
kitto :
credo proprio di sì.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.