opere in DIA prima 1970

messaggio inserito martedì 16 giugno 2009 da gisella

gisella : [post n° 201050]

opere in DIA prima 1970

Salve,
nella compravendita di un appartamento il perito mi ha fatto presente che la demolizione di un tramezzo (ex divisione tra un bagnetto e uno sgabuzzino) non compare nell'accatastamento attuale e che "per regolare il problema ci vogliono 1000 euro".
Il punto e' che tale tramezzo e' stato demolito prima del 1970 e quindi antecedente alla legge n.47/85 che, all'art.26 "opere interne" includeva le opere soggette a dia e alla Bucalossi del 1977.
Vorrei capire quale legge all'epoca regolamentava le demolizioni di tramezzi interni ( legge 1942, N. 1150? rientrava in una licenza di costruzione?) e se era obbligatorio nel caso contrario registrare le variazioni al catasto . Nell'ipotesi che non fosse stato obbligatorio perche' pagare delle more ora? grazie
policano :
ciao gisella, io mi trovo ora in un caso simile per edificio di primi 900! il catasto non corrisponde allo stato di fatto, ho segnalato che l'edificio è ante 42 e che non so quando siano state fatte le modifiche (il catasto del 38).
A quanto dice il mio geometra all'epoca non vi era obbligo di denunciare le variazioni e ne tanto meno di fare variazione catastale per l'uso (io ho commerciale in parte e e residenziale per il resto). Propone di far fare una dichiarazione al proprietario che attesti l'uso fatto dei locali e poi di mettere a posto il catasto a fine lavori.
Anche a me interesserebbe capire cosa era obbligatorio fare e se la discriminante sia la 1150 come credo!
spero che qualcuno ci possa aiutare, se scopro qualcosa vedo di farti sapere, spero nella tua collaborazione nel caso tu sappia novità a riguardo! buon lavoro!
gisella :
grazie anch'io conto nella tua collaborazione dal momento che non riesco proprio a venirne a capo. ciao
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.