parere del vicino

messaggio inserito domenica 21 giugno 2009 da leli

[post n° 201810]

parere del vicino

Cosa succede quando le distanze dai confini non vengono rispettate ma il terreno di confine appartiente a un parente del proprietario, accondiscendente con il progetto anche perchè coivolto anche se non burocraticamente con il progetto stesso? (es madre e figlia)
E quindi non curate del fatto di non rispettare i limiti?
Oltre a specificarlo nella relazione descrittiva devo redigere un altro documento appropriato?
:
alcuni comuni danno questa possibilità con un accordo sottoscritto tra le parti. L'importante è che queste distanze non sono siano inferiori a quelle igienico-sanitarie, che sono inderogabili.
Ma non tutti i comuni lo ammettono, per questo è necessario che prima chiedi all'UTC. ciao
:
Condivido appieno quanto scritto da Beppe, con la raccomandazione rendere pubblico l'eventuale accordo stipulando apposito atto notarile (servitù di distanza) da trascrivere alla (ex) Conservatoria, in modo che sia opponibile ai terzi, cioè l'accordo rimane valido anche in caso di trasferimento del bene da parte del parente-confinante.
Costa un pochino di più, ma li vale tutti!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.