denuncia inizio attività

messaggio inserito venerdì 26 giugno 2009 da archiras

[post n° 202563]

denuncia inizio attività

Ciao a tutti!!!Ho un quesito:nel caso di d.i.a. i cui lavori iniziano prima dei 30 giorni di chi sono le responsabilità?E responsabile il progettista o solo il direttore dei lavori?GRAZIE...
:
solo il proprietario. Ma al momento che arriva il diretore dei lavori (mmesso che sia stato nominato), ovvero dopo il 30° giorno e vede che ci sono già lavori allora la cosa si complica.....
:
........sono proprietario e la ditta che esegue i lavori
:
mmm... nutro qualche dubbio Beppe.
in tutte le DIA si richiede il direttore dei lavori, cioè dalle mie parti si è obbligati a fare un nome.
e lì son beghe. è successo a un mio collega: si è dimesso subito dall'incarico e ha fatto relazione al comune.
:
...abbiamo già discusso tempo addietro sulla necessità o meno del DL. Se andiamo a ragion di norma nazionale non c'è da nessuna parte scritto, se non per la realizzazione di opere strutturali, l'obbilgo del DL, fermo restando che le regolamentazioni locali non lo richiedano in maniera esplicita. Quindi la presenza di un DL non è obbligatorio per taluni interventi.
Fatta questa premessa andiamo al discorso lavori realizzati anticipatamente.

Se io oggi 27 giugno presento una DIA in comune dichiarando l'inizio dei lavori per giorno 27 luglio, ma poi il mio cliente con la compartecipazione dell'impresa inizia domani mattina, i lavori saranno comunque abusivi, anche perchè per iniziare l'indomani non ho nessun titolo abilitativo che mi mette in condizione di farlo. Il tecnico incaricato o che sia pil progettista oppure il DL, mica può fare da vigilante ad eventuali lavori abusivi che si andranno a consumare prima che maturi il tempo fisiologico di abilitazione della DIA.
E' vero anche che qualora ci fosse un DL allora al momento della consegna dei lavori alla ditta esecutrice si dovessereo riscontrare interventi già realizzati allora in questo caso il DL può dimettersi o amichevolmente (cioè senza denunciare il fatto) oppure con zelo (ovvero denunciando il tutto agli uffici preposti), ma questo ultimo caso non avvien quasi mai.
:
Il tuo discorso mi sembra logico...ma la normativa è poco esplicita al riguardo.Cmq tutto cio perchè mi hanno commissionato una dia ma ho intuito della volontà ad iniziare i lavori appena possibile...Che rottura !!!Devo rifiutare???Nel caso in cui il progettista direttore lavori si dimetta perche non vengono rispettati i tempi la dia perde efficacia?Devono trovare un altro tecnico che deve rifare tutto?...Sarebbe un caos!!!
:
allora gli dici che quando tu subentrerai dovrai fargli un accetrtamento di conformità ai sensi dell'art.37 comma 5 ( denuncia di inizio di attività spontaneamente effettuata quando l’intervento è in corso di esecuzione) e devono pagare solo 516euro.
Questa è la soluzione meno dolorosa ma sistemi tutto secondo legge.
ciao
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.