Pergola o tettoia come autorimessa

messaggio inserito giovedì 27 agosto 2009 da Gian

Gian : [post n° 206917]

Pergola o tettoia come autorimessa

Salve,
ho dei dubbi sulle distanze dai confini e dalle strade da ripettare per realizzare una pergola (copertura permeabile) o una tettoia (copertura impermeabile) a protezione di parcheggio esterno da addossare ad una casa unifamiliare isolata di proprietà. L'autorimessa avrà 2 o 3 lati completamente aperti. Siccome consultando qualsiasi tipo di normativa, ancora non mi è chiaro se devono ripettare le distanze minime e soprattutto da dove: dal piede del pilasto (es. in pietra o in legno) o dal punto più aggettante della copertura? Aggiungo che nel comune in cui lavoro si continuano a costruire edifici che tra loro misurano 10 m ai piedi dei pilastri e 6 m tra balcone e balcone. Attendo delucidazioni e ringrazio anticipatamente. PS: e completamene chiusa farebbe volumetria? ...e distanza?
desnip :
Da quello che dici vuol dire che nel tuo comune le distanze vengono considerate dagli elementi strutturali (muri e pilastri) e non dagli aggetti. Quindi nel caso di tettoia, anche se aperta, la distanza va considerata dai pilastrini.
Se completamente chiusa la tettoia fa, naturalmente, volumetria e distanza.
Gian :
Ciao Desnip,
quello che mi chiedo è come mai i pilastrini di una pergola, quindi permeabile, dovrebbero fare distanza se è anche consentito, previa autorizzazione scritta del vicino, addossarsi ad un confine?
desnip :
Beh, se per addossarsi al confine viene richiesta l'autorizzazione del vicino, vuoll dire che sono previste deroghe alle distanze.
In questo caso ti conviene confrontarti direttamente con il tecnico del comune, se il regolamento non è chiaro.
Gian :
Ok, grazie 1000 Desnip
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.