CONSIGLIO

messaggio inserito giovedì 6 maggio 2004 da mik

[post n° 20779]

CONSIGLIO

Ho bisogno di un consiglio su come organizzare la mia vita lavorativa: da 2 anni lavoro (ovviamente in NERO) in uno studio di architettura e prendo 500 euro al mese, ho passato l'esame di stato ma adesso non so cosa fare...mi iscrivo all'albo, apro partita iva, chiedo un contratto di collaborazione (a progetto)...BO!!!
Non so cosa conviene fare, ci sono pro e contro... sono molto scoraggiata... spero che qualcuno di voi possa illuminarmi.
Ultimo particolare il prossimo anno avrò bisogno di fare un mutuo, quindi ho bisogno di avere un reddito!!! (non posso restare in nero!)
CIAO e grazie a tutti!!!
:
la tua situazione è perfettamente nella norma: ti dico cos'ho fatto io. Superato l'esame di stato, tenendomi il posto in nero, ho fatto dei concorsi presso enti pubblici: il lavoro generalmente è noioso e burocratico, ma consente comunque di acquisire nuove esperienze e, soprattutto, nuovi contatti - per fare eventualmente il salto nel privato.
Tieni conto che sono più diffusi i contratti a tempo determinato e che l'iscrizione all'albo è comunque richiesta.
:
Sicuramente ti conviene iscriverti all'albo, sull'apertura della partita iva temporeggerei a meno che tu non abbia già delle proposte. Il tuo datore di lavoro attuale difficilmente terrà conto delle tue iniziative e probabilmente continuerà a volerti tenere a nero...
Per quanto riguarda il mutuo....beh se non hai una busta paga fissa o un buon reddito indipendente sarà difficile averlo purtroppo!!!
Ciao e bfortuna
Ps
Non ti scoraggiare, siamo quasi tutti nelle tue stesse condizioni!!!
:
Vi ringrazio per avermi risposto!!!
Certo trovare un posto presso un ente pubblico, anche con un contratto determinato, non sarebbe male ma sicuramente è molto difficile, c'è sempre qualcuno che ha qualche "spintarella" che lo favorisce...
Il mio datore di lavoro vorrebbe che mi iscrivessi all'albo e inarcassa così sarei in regola (ad eventuali controlli della finanza) però non mi darebbe niente di più...vi sembra giusto?
Purtoppo so che tutti, o quasi, siete nella mia stessa situazione, ma questo non è che mi incoraggi molto...anzi! Credo che sia vergognoso che dopo tanti anni di studio e sacrifici ci si debba accontentare di una miseria(!!!) e non si possa svolgere una vita "normale" (come ad esempio mettere su famiglia). Ho amici che senza aver continuato gli studi hanno un buon lavoro ..certo non guadagnano miliardi ma comunque PIU' di me!!!
SCUSATE lo sfogo ma sono proprio stanca!!!
Grazie ancora e ciao
:
anch'io com te ho avuto questo problema...ho cambiato lavoro e dopo un mese di prova ho deciso di rimanere qui...a giorni devo fare la partita iva, e pensa che non ho ancora fattol'esame di stato, perchè ormai quasi ovunque te la chiedono...l'unico consiglio che ti posso dare e di trovare un ambiente lavorativo umano e piacevole che ti permetta di superare le difficoltà finanziarie...altrimenti non ti passa più (...era la mia situazione qualche mese fa...depression!!!!)..il resto piano piano verrà.
per quanto riguarda il mutuo...temo che dovrai aspettare un bel po' poichè devi avere un redditto dimostrabile che ti permetta di vivere...pensa che a me non hanno concesso nemmeno quello dello scooter!!!
un bacio e b fortuna
Ale
:
il problema del lavorare senza contributi è solamente il nostro che continuiamo a farci star bene la situazione....basta essere chiari dall'inizio e saper dire di no qualche volta può portare col tempo a non restare schiavi di gente che non lo merita...iniziate a chiedere il contratto...non ve lo danno....salute e baci, amici come prima e via col prossimo studio.....mica saranno tutti animali a questo mondo....e poi ti dico per esperienza che se vali veramente te lo fanno il contratto....alle strette vertenze sindacali a raffica....in bocca al lupo
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.