Esame di stato si _ no !!!!!!!!

messaggio inserito giovedì 22 ottobre 2009 da paoblo

[post n° 212613]

Esame di stato si _ no !!!!!!!!

Ciao a tutti e grazie per chi ha intenzione di darmi consigli su questa situazione. Ho superato da poco l'esame di stato per architetti e sono indeciso se iscrivermi o meno. Ho saputo che l'ipotetica iscrizione si deve fare nel comune di resideza vero?? nel mio caso che vivo all'estero e ho cambiato residenza cosa faccio? mi riprendo la residenza in italia? dove lavoro non mi serve l'iscrizione all'albo italiano ma sarebbe utile avere il timbro. Si può ottenere il timbro senza pagare inarcassa e come devo fare? Voi che ne sapete di più datemi una mano a chiarire ..GRAZIE!
:
A prescindere da vari problemi amministrativi, il timbro italiano all-estero non ha valore
:
1) se dove vivi non serve l'iscrizione, ti sconsiglio di farla.
2) timbro: se per timbro intendi un sigillo col tuo nome e titolo, quindi non quello degli ordini italiani con il n. di iscrizione, puoi fartelo fare benissimo.
3) per alcuni ordini l'iscrizione implica l'apertura obbligatoria di p. iva e di conseguenza inarcassa. Per altri ordini non c'è alcun obbligo. Di certo, se intendi esercitare in Italia devi avere p.iva e quindi inarcassa.
:
occorre essere residenti o avere il domicilio fiscale!!!
io mi sono iscritta semplicemente dichiarandolo come domicilio fiscale!!
:
iscriverti ti da la possibilità di avere il Timbro.
Però poi per usarlo in Italia devi avere la PIVA perchè se firmi progetti devi fatturare.
:
timbro = iscrizione all'Ordine = iscrizione Inarcassa o INPS
per iscriversi a un ordine italiano non serve la residenza. Basta il domicilio professionale (un recapito dove essere reperibili).
Con l'iscrizione a un albo italiano, puoi esercitare in Europa, previa iscrizione all'albo speciale dell'Ordine dove effettivamente risiedi.
Non vedo perché vivendo all'estero, ed avendo lì la residenza dovresti pagare l'IVA in Italia.
:
in realtà il possesso del timbro non obbliga all'iscrizione all'inarcassa.

Bisogna capire se può avere il timbro italiano ed usarlo all'estero e pagare le tasse all'estero.
:
L'iscrizione a Inarcassa è obbligatoria (e automatica) quando sussistono 3 condizioni contemporaneamente:
- iscrizione all'albo,
- apertura di partita iva,
- NON iscrizione ad altra forma di previdenza obbligatoria (es: insegnante).

Da qualche anno l'Ordine competente non è più solo quello della provincia di residenza ma può essere pure quello del luogo ove si eservita l'attività.
In sostanza uno si iscrive dove vuole.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.