posta elettronica certificata

messaggio inserito martedì 27 ottobre 2009 da simona

simona : [post n° 212968]

posta elettronica certificata

ma davvero è obbligatoria per tutti gli architetti dalla fine del mese? vorrei sapere che differenza c'è esattamente tra questa e la posta elettronica tradizionale e capire che cosa succede se non la attivo, mi fanno pagare qualche multa?
davide :
ciao simona guarda un po' più ndietro nei messaggi ce ne uno postato da me sullo stesso argomento.. per risponderti si è obbligatorio
paco :
So che molti ordini professionali la stanno"regalando" ai propri iscritti.Chiedi al tuo ordine.
Per fartela breve, la pec ha lo stesso valore di una raccomandata con ricevuta di ritorno, l'unico problema a chi la mandi deve avere anch'esso la pec; infatti da novembre tutte le strutture pubbliche devono attivarla.
Ciao!
simona :
ok x ora grazie ci guardo!
il mio problema è ke non faccio principalmente l'architetto, ma solo a tempo perso, quindi mi chiedevo se era obbilgatorio anche se lavoro poco e fatturo pochissimo! e se non la attivi cosa succede?
x paco: vuoi dire che si può usare solo per mandare mail a chi ce l'ha? e quindi se il destinatario del tuo messaggio non ha la pec che succede, non riceve il messaggio?
io in realtà quando uso le mail inserisco già la ricevuta di ritorno a tutti i messaggi in uscita, non è la stessa cosa?
paco :
Facciamo un po di chiarezza...!
1- la pec serve sopratutto a chi comunica con la pubblica amministrazione o privati ( per farti alcuni esempi concorsi, invio di curriculum vitae, lavoro ecc.)
2- se quello che riceve non ha la pec, la riceve lo stesso ma a te non arriva la ricevuta di ritorno, valida a tutti gli effetti di legge.
3- attivarla non costa niente, anche se dopo non hai intenzione di usarla.Cmq è obbligatoria anche se fatturi poco, se fai la libera professione.
4-la ricevuta che tu ottieni dal tuo programma di invio posta, non è altro che un avviso di avvenuta lettura e.mail.
Spero di esserti stato chiaro!!Cmq aspettiamoci sempre più "CASINI" da parte dello stato...!!!
Ciao!
simona :
ho chiesto all'ordine e ho cercato anche su internet.

www.techblogs.it/office/2009/05/pec-gratis-tutta-la-verita.html

in realtà, da quello che mi è parso di capire non proprio così vero che non costa ma ha un costo annuo, tipo abbonamento, se si attiva per uso professionale, gratuita se per uso personale, e già qui non mi sembra giusto. ogni ordine si sta attivando a cercare le migliori offerte e per i propri iscritti potrebbe essere gratis per il primo anno e a costi ridotti per i prossimi due anni, e poi cosa succederà, aumenteranno i costi?
mi sembra di aver capito che la ricevuta di ritorno, anche se per la legge vale come quella di una raccomandata, in realtà significa che il mittente ha ricevuto il messaggio e non che il messaggio è stato letto, esattamente come per le ricevute che puoi ottenere comunque con la funzione richiedi conferma di lettura di una qualsiasi normale posta elettronica.
e poi io come faccio a sapere che chi riceve la mia mail ha la pec?
anche questa, come tante altre, purtroppo frequenti in italia, mi sembra una presa per ....
paco :
Non preoccuparti, sicuramente il tuo ordine se ne farà carico, cmq girando in rete quasi tutti gli ordini la regalano per 3 anni compreso il mio. Alla scadenza dell'abbonamento si vedrà se rinnovarla, visto che sicuramente la situazione lavorativa sarà migliorata.
Per riconoscerla, quando ti sarà assegnato il tuo nuovo indirizzo e.mail e agli altri utenti sarà scritto, per esempio nome.cognome@.............pec.it
Inoltre considera i soldi spesi fino ad oggi per raccomandate a.r.
gg :
per i professionisti iscritti a un Albo è obbligatoria dal 28 novembre 2009
www.professionearchitetto.it/key/Posta_Elettronica_Certificata.aspx
laurark :
La cosa che trovo terribile è soprattutto che la ricevuta al mittente arriva anche se non abbiamo neppure aperto la casella di posta! lo trovo assurdo! in questo modo non abbiamo modo di difenderci da niente: sempre connessi anche se in vacanza o in viaggio perchè potrebbe arrivare una cosa urgente! e ovviamente gli ordini professionali neppure si sognano di proteggerci in questo. ma ve ne rendete conto di cosa vuol dire!
geometraenrico :
Condivido quanto detto da laurak, la PEC è un'indecenza, potrebbe essere cestinata per errore da un filtro che non funziona bene... E noi non avremmo modo di difenderci!!! E se hai un VOIP e va via la corrente per più giorni? (evento raro ma possibile) E se il sistema viene distrutto da virus come riavere le nostre raccomandate che non sappiamo neanche che ci sono state inviate? Non è un sistema sicuro come il postino... Ci "scroccano" un abbonamento anche a chi come me non si serve delle raccomandate se non rarissimamente.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.