tetto rivestito di carta catramata

messaggio inserito sabato 6 febbraio 2010 da luca

[post n° 222733]

tetto rivestito di carta catramata

ho un tetto piano di un capannone di 400m2 rivestito di carta catramata, che presenta due problemi: uno da molti anni e cioè con il caldo emette un odore irrespirabile; il secondo che cominciamo esserci in alcuni punti delle infiltrazioni d'acqua; volevo sapere se qualcuno sa darmi un consiglio su un prodotto da applicare (POSSIBILMENTE SENZA DOVER RIMUOVERE LO STRATO DI CARTA CATRAMATA ESISTENTE) che mi consenta
1) ripristinare l'isolamento (infiltrazioni d'acqua)
2) non provochi odori anche tra 20-30 anni SENZA DOVER FARE MANUTENZIONI SUCCESSIVE ALL'INSTALLAZIONE (VISTO CHE POTREI INSTALLARE UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO) e riesca coprire l'odore irrespirabile emesso attualmente dalla carta catramata esistente.
Ringrazio sin d'ora chi vorrà darmi dei consigli (se vi sono più soluzione specificando i pro e contro.
:
Capisco che un prodotto debba garantire una durata, ma 20-30 anni per una guaina mi sembra troppo, nulla e' eterno.
Io toglierei la carta catramata, anche perchè se emana quell'odore, evidentemente ci sono state delle alterazioni chimiche del prodotto dovute al tempo (sole , pioggia, neve e gelo), e magari puo' essere dannosa per la salute. Se vuoi lasciare la carta, non ci puoi applicare una guaina perche il supporto della carta sarebbe instabile, ma puoi applicare un rivestimento in lamiera. www.rheinzink.it/ www.borga.com
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.