distanza dal confine casetta ricovero attrezzi

messaggio inserito domenica 7 febbraio 2010 da Giovanna

[post n° 222761]

distanza dal confine casetta ricovero attrezzi

A quale distanza devo tenermi dal confine per poter mettere una casetta di legno per ricovero attrezzi (Hmax < 2.20 m e Sup <12mq) nel giardino di proprietà eclusiva nella mia unità immobiliare e che confina con due giardini di altre proprietà?

Nel R.E. è specificato:
1.
Sono da ritenere ammissibili distanze diverse dai confini di proprietà da quelle stabilite dalle presenti norme, previo accordo sottoscritto tra i proprietari confinanti, fatto comunque salvo il distacco minimo tra fabbricati.
2.
La disciplina relativa ai distacchi ed alle distanze prevista dalle Norme Tecniche di Attuazione non si applica (distanza minima dai confini di proprietà minimo 5m), qualora vi sia l’assenso dei confinanti e nel rispetto delle distanze minime stabilite dal Codice Civile, ai ricoveri attrezzi in legno per giardino di altezza inferiore a ml. 2.20 e di superficie massima di mq. 12.00.

Codice Civile, art. 873:
Le costruzioni su fondi finitimi, se non sono unite o aderenti, devono essere tenute a distanza non minore di tre metri.

In Comune non mi accettano la dia con meno di 5 metri. Ma gli edifici confinanti son ben più distanti dei 3 metri indicati nel codice civile.
Quanto più vicino al confine posso posare la casetta di legno?
Grazie a tutti per ogni risposta. :)
:
Non capisco.. hai appena scritto che nel RE del tuo comune è specificato che la casette ad uso ricovero attrezzi non devono rispettare le distanze dai confini e oi in comune pretendono una distanza di 5 m?! Non è chiaro... cerca di ciarire con qalche tecnico comunale. Difatti nella maggior parte dei RE le casette ad uso ricovero attrezzi non devono rispettare le distanze dai confini.
:
In comune pretendono una distanza di 5m se non presento un accordo tra i proprietari di confine. Io non intendo presentarlo e volevo protestare proponendo di mettere la casetta a 1,5m desumendolo dal codice civile (3m /2). Mi chiedo quanto sono in torto.
:
A mio parere è lecito ciò che proponi, ma sarebbe opportuno "spiegarlo" anche al tecnico comunale
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.