Concorso architetti Comune di Roma

messaggio inserito venerdì 12 marzo 2010 da eio

eio : [post n° 226355]

Concorso architetti Comune di Roma

Salve a tutti! Sto cercando di capire se il concorso bandito dal comune di Roma per n. 136 architetti può essere aperto anche ai laureati in ingegneria edile o edile-architettura.
Nel bando, quando si parla del titolo richiesto, si conclude con la dicitura "laurea nell'ambito delle discipline dell'architettura e dell'urbanistica" senza specificare la classe.
Non sono di Roma e sto cercando invano un recapito dell'Ufficio concorsi cui girare il quesito.
Ho necessità di saperlo perchè essendo ingegnere sto valutando la possibilità di partecipare sia al concorso per architetti, sia a quello per ingegneri.
Qualcuno di voi sa darmi qualche risposta in merito?
Grazie e buon week end
luca :
no questo concorso e' solo per architetti
sim :
Parteciperai al concorso per il quale hai l'abilitazione....
1- se hai l'abilitazione per Ingegnere partecipera al concorso per ingegnere....
2- se hai l'abilitazione per Architetto parteciperai al concorso per architetto...
anonima :
Io sono architetto e non mi sognerei mai di fare l'ingegnere... anche se fosse possibile ad ognuno le proprie competenze! (e che cavolo!)
eio :
Risposta per Anonima:
e se fosse possibile partecipare a questo concorso essendo ingegnere dammi una buon motivo sul perché non dovrei farlo? Quale regola morale non scritta c'è che me lo impedisce? Non credo di fare un torto a qualcuno partecipando ad un concorso se ho possibilità di farlo nel rispetto della legge!
Da quello che scrivi ne fai una questione di principio con un tono polemico che sinceramente non capisco e che reputo inappropriato in un forum dove ci si scambia informazioni tra colleghi.
Forse non hai molta esperienza in materia di concorsi pubblici perché diversamente avresti capito il senso del mio dubbio. Normalmente in un bando di concorso oltre a specificare il titolo di studio andrebbe specificata la classe della laurea richiesta per accedere al concorso, cosa che in questo bando non è stato fatto. In diversi concorsi ai quali ho partecipato per ruoli analoghi il titolo di architetto era equiparato a quello di ingegnere e viceversa (specificato nel bando). Per il resto cara anonima sappi che voglio fare l'ingegnere e non l'architetto, esercitare la mia professione per come la legge me lo consente senza rubare il posto o occasioni a chi è più bravo di me.
Cara Anonima ti auguro buon lavoro ed una proficua carriera professionale.
desnip :
la risposta è semplice: se il comune di roma ha bandito 2 concorsi, uno per ingegneri e uno per architetti, mi spieghi perchè cavolo a quello per architetti dovrebbero partecipare anche gli ingegneri?
ArchP :
Nella fretta di risponderti ieri è uscito il mio nick diverso (questo pc lo usiamo in 3), sono ArchP cmq..

Meno male che ti ha risposto desnip.. ripeto anche se fosse possibile (cioè se la legge lo permettesse) non mi verrebbe mai in mente di partecipare ad entrambi i concorsi..se vuoi fare l'ingegnere nella vita, perchè è il lavoro che ti piace e hai scelto, per il quale hai studiato e sputato sangue sui libri.. ti piacerebbe essere chiamato sul lavoro architetto? A me il contrario francamente no! E ho il massimo rispetto degli ingegneri (ne ho uno edile in famiglia), quindi non ne faccio una questione di atavica diatriba architetto ingegnere, nessuno qui è o si ritiene migliore o più bravo di altri (come scrivi tu)..
eio :
Ricercavo solo una informazione oggettiva in merito e non una valutazione personale da parte vostra sull'opportunità o meno se partecipare o no a questo concorso.
Ho il massimo rispetto per il lavoro di ciascuno di voi e mi piacerebbe che questo post non prendesse la piega della solita solfa su chi è più bravo tra l'architetto e l'ingegnere.
Ripeto il dubbio nasce dal fatto che avendo fatto altri concorsi per profili analoghi le due figure a volte sono considerate equivalenti e il bando del comune di Roma conclude dicendo genericamente "laurea nell'ambito delle discipline dell'architettura e dell'urbanistica".
Ora, in tutta umiltà rispetto a voi architetti, sento comunque di sottolineare che la mia laurea in ingegneria edile (con i suoi 3 esami di composizione architettonica + 3 laboratori, i suoi 2 esami di storia + 1 laboratorio, i 2 esami di tecnica e progettazione urbanistica, i 2 esami di disegno e rilievo dell'architettura, 2 esami di architettura tecnica e caratteri tipologici e morfologici dell'architettura, 1 esame di sociologia urbana, 1 esame di fotogrammetria architettonica, 1 esame di restauro architettonico, 1 esame di recupero e consolidamento degli edifici, ...) un po' di architettura e un po' di urbanistica l'ha trattata. Che ne dite?? Tutto qui.
A chiunque parteciperà a questo concorso, che sia architetto o che sia ingegnere, il mio più caloroso IN BOCCA AL LUPO
desnip :
solo per dirti che la mia non è una valutazione personale, ma una considerazione oggettiva: se l'ente avesse bandito un solo concorso poteva esserci il dubbio, ma poichè ci sono varie classi di concorso per diverse figure professionali, la risposta mi sembra implicita.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.