lavoro all'estero

messaggio inserito lunedì 2 agosto 2010 da ev

[post n° 238249]

lavoro all'estero

Ciao ho 30 anni e termino ora una esperienza lavorativa di tre anni in uno studio di architettura per mancanza di lavoro. Spiazzata dal licenziamento vorrei provare un'esperienza in uno studio in Spagna ma sono aperta anche ad altre mete ...Se qualcuno volesse seguirmi o darmi qualche consiglio....Grazie
:
ti sconsiglierei di orientarti verso la Spagna: per quanto bello sia il paese mi pare stiano peggio di noi in quanto a disoccupazione e crisi economica...
:
è stato ed è il paese europeo più duramente colpito dalla crisi immobiliare e ribadisco quanto ha detto desnip...banche in crisi, costruttori in panne e professionisti a corto ovviamente di commesse...una nazione in ginocchio praticamente...e purtroppo a mio avviso credo sia una situazione che durerà quantomeno per i prossimi 4-5 anni...
:
Quoto i colleghi, i miei amici architetti che lavorano in Spagna si tengono stretto il posto che hanno trovato anni fa, ma mi riferiscono che la situazione è peggiore che in Italia... Che francamente è tutto dire :-) Forse la Francia potrebbe essere una meta più appetibile, o il Belgio. Parlo per esperienza di amici da poco traferitisi, tre a Parigi, una a Bruxelles; tutti hanno trovato lavoro in un mesetto, giorno più, giorno meno, tutti ben retribuiti. E' vero anche che si sono scelti le capitali, e che lo stipendio va visto in proporzione alle spese (su tutte, l'affitto: a Parigi è stellare, a Bruxelles meno).
:
grazie mille per le risposte era la orima volta che scrivevo. Il fatto è che la situazione è molto buia anche qui in Italia.
:
Anche io vorrei lavorare in Spagna.
Per scambio di notizie contattami al mio indirizzo email.
:
TI LASCIO LA MIA E MAIL email ASPETTO NOTIZIE
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.