provvedimento di sospensione lavori

messaggio inserito giovedì 16 settembre 2010 da manu

manu : [post n° 241101]

provvedimento di sospensione lavori

Altro quesito, manutenzione ordinaria del tetto, cambiando listelli e tegole regolarmente concese, immobile sotto vincolo paesaggistico e zona sismica.
Ora è stato effettuato il sopralluogo dal Comune dove riscontra la sostituzione anche dei travi e la realizzazione di apposito cordolo sismico, ovviamente il progetto strutturale era ancora da depositare.
Per le opere strutturale ormai si dovrà sentire l'ente predisposto per il controllo e non pù il comune, ma quello che mi chiedo io per quanto riguarda il pratica edilizia, perchè il comune chiede di depositare un istanza in sanatoria quando si può fare una variante in corso d'opera?
mary :
perchè ormai l'intervento l'hai fatto, la variante anche se di una dia prevede sempre 20/30 giorni in cui il comune può negarti l'autorizzazione ai lavori.
manu :
Sì, ma la DIA per variante in corso d'opera mi dà la possibilità di aver già eseguito i lavori, perchè i lavori possono essere ancora da realizzare in corso d'opera o già realizzati
mary :
spiego meglio, nel sopralluogo ti avranno fatto un verbale in cui denunciano lo stato attuale del cantiere, quindi dovrai chiedere una sanatario (con opere di completamento se dovete ancora sostituire dei travetti o comunque finire i lavori non precedentemente autorizzati),ed in più c'è una denuncia penale al committente
mary :
no quella è la Variante finale e dipende comunque dalla normativa regionale di riferimento. le varianti in corso d'opera le puoi realizzare aspettando lo stesso tempo dell'atto abilitativo, quindi dipende se era una dia o un pdc
manu :
Era una DIA, ma in linea di massima non si può fare una variante in corso d'opera, dato che non è stato ancora dato il fine lavori? o bisogna redigere sempre in caso di sopralluogo dell'UTC una sanatoria? Il verbale non è stato fatto nel momento del sopralluogo, ma il giorno dopo hanno notificato il tutto, credo che sia valido ugualmente
manu :
Sì è vero che devo far trascorrere i 30 gg per l'efficacia del titolo, però il TU mi dà la possibilità di aver già eseguito i lavori, o sbaglio?
mary :
la variante la devi presentare e solo dopo puoi fare i lavori, trascorsi 20 gg dal deposito. se hanno redatto un verbale,cosa sicura se nn hai amicizie o non so che altro,per lavori eseguiti in difformità dall'atto autorizzativo allora puoi solo fare una sanatoria.io so che anche per le varianti devi aspettare i 20 giorni,e non mi pare il t.u.dica siano subito attuabili,anche perchè non avrebbe molto senso, allora presento la dia con pochi interventi e poi metto tutto in variante. mi dispiace sono brutte situazioni.fossi in te però redigerei subito una sanatoria, sia per il comune che per le strutture al genio civile,ti ripeto che la cosa più grave è che parte una denuncia penale per il committente e per il d.l.
mary :
ops....rileggevo il questito, vincolo paesaggistico??qualunque intervento riguardi gli esterni(direi il cordolo antisismico) andava autorizzato dalla soprintendenza e soprattutto non esiste sanatoria per opere sottoposte a vincolo paesaggistico, guardati il codice dei beni culturali.se magari il cordolo è finito e pare che tu non sia intervenuto sugli esterni..boh non so che dirti...
manu :
Il caso che hai esposto è l'estremo.....mi è già capitato di fare varianti in corso d'opera con opere già eseguite, ovviamente interventi minori! Per quanto riguarda il vincolo pare non soggetto, parlando con l'UTC, ma controllerò.....
invece il punto sulla denuncia mi interessa, cosa consiste? Bisogna, al meno credo, presentarsi in tribunale con un avvocato, ma deve arrivare qlc per raccomandata immagino una volta partita la denuncia?
mary :
guarda il t.u. mi pare art. 44,non so di preciso con la sanatoria rimedi all'abuso ma la denuncia dovrebbe restare però,per quanto ne so io,quando è stata chiesta una sanatoria ed ottenuta poi la cosa viene archiviata.attenzione non decade automaticamente ma il giudice la archivia.per il vincolo è semplice,anche per la manutenzione ordinaria dovevi presentare richiesta alla soprintendenza,se non l'hai fatto suppongo il vincolo non ci sia
manu :
Quindi preparando una sanatoria regolarmente rilasciata dovrebbe venire archiviata, anche perchè sono opere che le NTA permette di fare.
Infatti per la manutenzione ordinaria abbiamo presentato istanza per l'autorizzazione paesaggistico
mary :
per la paesaggistica la cosa è più problematica,le norme prevedono la rimessa in pristino senza l'opzione della sanatoria,dipende dalla tua Soprintendenza,parla in comune e poi vai dal dirigente della soprint.,nella mia provincia so che hanno concesso le sanatorie pur "nn potendo ufficialmente",anche perchè non è pensabile la rimessa in pristino nel tuo caso.
mary :
per info guarda il codice dei beni culturali art. 167 e seguenti
manu :
Per l'ambientale non è soggetto, perchè cordolo sismico, quindi un sollievo......per il resto spero che si risolvi con una DIA in sanatoria.....
ivana :
chiarimenti:
1) ci sono varianti in corso d'opera, con deposito alla fine lavori
2) ci sono varianti che comportano la sospensione dei lavori:
es.varianti che riguardano la sismica (sostituzione di travi)...
in tal caso è necessaria una nuova DIA, collegata alla prima con le aut. ai vincoli necessarie ed attendere i tempi del silenzio assenso del Comune
mary :
infatti, c'è la variante finale ma non per variazioni sostanziali quali queste, in questo caso serviva una variante in corso d'opera (che vale come nuova dia) e quindi attendere i tempi suddetti
manu :
Perfettamente chiaro........
quindi in questo caso prima bisognava redarre una variante con deposito progetto strutturale ed attendere, altrimenti la variante finale per opere non essenziali si deposita anche con opere già eseguite!!!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.