Dimensione minima stanza da letto

messaggio inserito venerdì 5 novembre 2010 da arcau

[post n° 246475]

Dimensione minima stanza da letto

Devo presentare una Dia in sanatoria e l'unica stanza da letto è di 12,50 mq, secondo voi è un problema?
Secondo me non esiste normativa che imponga che l'unica stanza da letto debba essere di min. mq 14 anche perchè sarebbe una limitazione ingiusta. Nel caso specifico il proprietario ha rimpicciolito la stanza perchè voleva un grande guardaroba....di spazio ce ne è a volontà ma lui preferiva questa distribuzione!
:
le dimensioni minime dei locali sono espresse nei vari regolamenti edilizi comunali e regolamenti d'igiene locali!
le normative esistono.. magari prima di dire certe cose prova a studiarle!
:
Magari prima di "scrivere" prova a leggere! Io ho scritto che non c'è normativa che stabilisca che nel caso ci sia un unica camera da letto, debba essere di min 14 mq (quindi matrimoniale, essendo sottinteso che da R.E. e non solo...la camera da letto matrimoniale deve essere obbligatoriamente min. 14 mq)
:
nel "mio" regolamento d'igene è riportato che almeno una stanza deve fare 14 mq... non è specificato quale. Per esempio se il soggiorno fa 17 e la camera da letto 12,50 sei a posto. Per alleggerirmi la coscienza anch'io approfondirei sui vari regolamenti comunali. (...anche perchè, se poi quando entri nell'appartamento per viverci decidi di invertire le destinazioni d'uso delle stanze non credo proprio te lo possano proibire...) o sbaglio...
:
Confermo la maggior parte dei regolamenti edilizi si rifanno alle normative nazionali in materia di igene.. (dei quali non saranno mai più "larghi di maniche" ma possono essere più stretti) sappi però che non avere una camera matrimoniale avrà quasi sicuramente (dipende dalla "puntigliosità" degli uffici) risvolti sul numero di persone che possono risiedere nella U.A.
:
Perché pensi sia il caso di consultare altri Regolamenti Edilizi? Hanno comunque validità locale! Tu che faresti? La presenteresti per la valutazione del tecnico?
:
Ciao arcau, ma non dipende dal numero di persone che abita l'appartamento piuttosto che dal numero di stanze?...boh, non so...secondo me, una stanza doppia deve avere un minimo di 14 mq, come sappiamo tutti, poi certo, dipende dalla normativa di ciascun comune...io ragionerei in base al numero di utenti...
:
X March:
Sono d'accordo con te, ma se al cliente sta bene che la camera da letto risulti singola anziché matrimoniale dovrebbe essere liberissimo di deciderlo!...in teoria l'appartamento avrebbe anche un deprezzamento ma se a lui sta bene fare la sanatoria a queste condizioni...
Per quanto puntigliosi possono essere i tecnici al comune non credo che possono farmi problemi e a che pro poi!
:
Ho appena preso l'agibilità per un complesso di appartamentini dove avevo camere matrimoniali più piccole dei canonici 14 mq, in quanto, trovandomi in zona costiera il REC "permetteva" la, chiamiamola, deroga in quanto appartamenti con ulteriori posti letto in soggiorno (con sup maggiore di 14 mq)
:
X Cri:
E il n° di persone che abita l'appartamento dove risulta? ;-)
:
A beh, certo...tu dici, che ne sanno i tecnici?..allora, come hai scritto sopra,... falla risultare come singola, nei disegni mostri solo un letto, e sei a posto con i mq...
:
Non per farla franca con i tecnici ma perché il n. di persone è qualcosa che non compare nella Dia, può essere dedotto solo dalla distribuzione degli spazi quindi penso che sia più significativo partire dai mq.
Comunque sì pensavo di fare come dicevi anche tu e speriamo di beccare al comune una persona tranquilla!
:
A Milano ho presentato una DIA con n°2 camere da letto di superficie inferiore a mq 14 dichiarandole camere singole e non ho avuto problemi.
Considera anche che se il guardaroba/cabina armadio è pertinenziale alla camera le due superfici possono essere sommate.
:
Dipende da comune a comune. Nn c'entra niente dichiarare il numero di utenti dell'appartamento nè disegnare arredo (letti) nel permesso in sanatoria. Al comune interessano i mq: dopo che nella stanza da 12 mq vadano a dormire in uno o in 10 non sono affari del comune. A me è capitato appartamento con grande soggiorno + cottura su una estremità che faceva poco più di 20 mq e una cameretta da 13 mq scarsi con il bagno direttamente comunicante e un piccolo ripostiglio guarda roba. Il tecnico mi ha detto di scrivere "soggiorno-letto" e in quella che era la camera effettiva di scrivere "studio" o "camera singola". A loro bastava che almeno un locale della casa fosse superiore ai 14 mq.Per carità, nn si trattava di edilizia nuova ma di una casa dell'800 che nn mi permetteva per sua conformazione di spostare proprio un bel nulla....ma facendo cos' la pratica è andata a buon fine. Non so se può essere d'aiuto.
E così ce la siamo cavata.
:
Bèh, io intendevo le stesse cose che dici tu ;)... la "classificazione delle stanze" o lo fai capire con le scritte (studio, camera ecc.) o con il disegno degli arredi, è la stessa cosa...
:
io hos empre trovato RE che esplicitavano che nel caso di unica camera da letto essa doveva essere di almeno 14 mq.
verifica il tuo R.Ed e in caso non faccia riferimento, rifatti al R.Ig della provincia.
comunque se il guardaroba è comunicante con la camera la sua metratura viene sommata a quella della stanza da letto (es. se ho camera di 11 e guardaroba di 5, il computo riferirà di camera di 16 mq con annesso guardaroba)
:
La prima cosa che ho verificato è stata R.E. di Roma e R.I., non c'è riferimento a questo caso specifico.
X Kia: grazie per il suggerimento, veramente utile! Penso che farò come suggerisci...
:
X ARCAU:
nel mio post precedente ho scritto "superiore" ai 14 mq. In realtà dovevo scrivere "superiore o uguale".
Cmque prima di produrre carta (pratica) ti conviene veramente chiedere appuntamento con tecnico comunale.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.