Consiglio acquisto distanziometro laser

messaggio inserito giovedì 2 dicembre 2010 da Fra

[post n° 249246]

Consiglio acquisto distanziometro laser

Salve a tutti,
sono alle prese con la scelta di un distanziometro laser da acquistare, tra i tanti che ci sono in giro ero in procinto di acquistare un "BOSCH GLM 250 VF Professional" , che ritenevo un ottimo prodotto, date le caratteristiche.
Però poi girando qui in bacheca ho letto che i BOSCH sono da "battaglia" ed imprecisi...qualche opinione da parte di chi li ha usati...
consigli?
Le caratteristiche che cerco sono:
- marca "affidabile";
- adattabilità a misurazioni esterne;
- prezzo di max 300€.

:
PS si tratta della serie Blu e quindi Professional non la verde da hobbistica
qui il link
www.bosch-pt.it/boptocs2-it/Product.jsp;jsessionid=5D6E447858CBDB09F…&

:
Il Leica Disto D3a? Siamo sulle 319 euro.
Distanza misurabile massimo 100 metri, sensore di inclinazione +/- 45° (vuol dire che per misurare non lo puoi inclinare più di 45° in alto o in basso altrimenti il sensore di inclinazione manda in errore lo strumento), 4 funzioni pitagora per il calcolo di misure irraggiungibili. I Leica non hanno nulla a che vedere con i Bosch, anche quelli base hanno una precisione millimetrica. Se commettono errori lo fanno per uso in condizioni ambientali errate, batterie scariche oppure errore dell'operatore.
:
si avevo sentito parlare dei Leia, indubbiamente anche il nome è una garanzia, ad esser sincero ero indirizzato verso questo Bosch, non solo x il marchio cmq tedesco, ma anche perchè avendo una portata di 250 mt, adatto per esterni...ed avendolo trovaro a 260€ dalla Germania... pensavo al distanziometro "x tutta la vita" :)...
grazie mille del consiglio, mi metto alla ricerca di un Leica allora. Grazie
:
Io ho uno spectra un pò datato da 5 anni circa (se ben ricordo), mi sono sempre trovato bene ad eccezione del fatto che è un pò troppo ingombrante.

http://cgi.ebay.it/DISTO-MISURATORE-LASER-SPECTRA-HD-150-/160510179624

Hilti, Leica, Spectra etc... secondo me non vai mai male, unico consiglio: per la distanza di 150 metri o addirittura 250 metri considera che è molto difficile l'utilizzo (materialmente non riesci a stare fermo, ti serve un cavalletto e poi spesso se c'e' la luce sbagliata non vedi il puntino!! non credere quindi di poter fare grandi misurazioni da centinaia di metri se non in caso di condizioni particolari...
buona scelta.
:
Non vedi il puntino...forse con la Hilti e con la Spectra.
La Leica dota i Disto in grado di tirare i 250 metri (A8, D5 e D8) di telecamera con sistema di puntamento ad hoc e zoom. Esattamente come gli stessi disto sono dotati di bolla a 360 gradi (A8, D8) e +/-45 (D5), per cui montarli su cavalletto è una stupidata.
Fra non guardare i prezzi di questi perchè ti prende un collasso...consulta piuttosto il sito della Leica per vedere se c'è qualcosa sulle 300 euro che magari ha qualche opzione in particolare che ti serve.
:
Valuta bene perchè poi non puoi più tornare indietro e trova possibilmente un rivenditore che te li possa far provare. Valuta soprattutto le funzioni pitagora che eventualmente potrebbero esserti utili, valuta che tipo di inclinazione di serve o se ti serve (io ad esempio per quello che faccio io ho dovuto optare per un 360 gradi), ecc.
:
grazie ancora, tanti suggerimenti utili...(stavo x buttare al vento circa 300€ con la mia scelta...eppure la bosch mi sembrava un'ottima scelta...)
PS @Lebia li ho visti i prezzi dei vari D5...D8... magari se riuscissi ad avere un ritorno sicuro la pazzia la farei, ma sono un giovane architetto e vorrei dotarmi dei mezzi per esser pronto ad ogni evenienza (o quasi :))e so che per molto resterà in un cassetto :(
:
Io ho il modellino base della Leica (Disto A2) da circa 4 anni. Modello base base ma mi sono sempre trovata da dio.
Non l'ho scelto io ma è mia mamma che mi fece la sorpresa quando ancora ero all'università.
Non ha il sensore di inclinazione e quindi è perfetto anche per misurare le altezze. Sarà il mio laser per tutta la vita ;-)
:
scusami Ily cosa intendi con :"Non ha il sensore di inclinazione e quindi è perfetto anche per misurare le altezze."?
perdonami ma non sono molto pratico di queste strumentazioni fino ad ora sempre doppio decametro e flessometro :)
PS con il D2 è possibile ricavare anche le misure indirette?
grazie :)
:
lebia ha ragione, ma io mi riferivo a modelli come il d2 o quello in mio possesso che non hanno funzioni sofisticate e soprattutto il monitor a colori.
La "stupidata" del cavalletto invece io la ho usata spesso in casi di rilievi in cui mi metto a trilaterare e faccio delle "stazioni" a centro stanza e batto gli spigoli, inoltre nei casi in cui devi puntare bersagli molto lontani oltre al problema di vedere il punto c'e' quello di non tremare, probabilmente Lebia è molto più bravo di me e non trema, se poi devi battere uno spigolo o un elemento piccolino ti voglio vedere da in piedi! Insomma, a un rozzo come me è venuto in mente solo il cavalletto perchè altrimenti col cavolo che centro il bersaglio.
Comunque, se vuoi stare sulla fascia economica (che poi va bene per il 90% dei lavori che capita a me) ti direi di cominciare con quello che ti convince di +! Se poi devi provare a misurare distanze notevoli io un cavalletto cinese da 10 euro me lo porterei dietro...;-P
:
Ti spiego meglio cos'è la FUNZIONE PITAGORA (che non c'entra nulla con quello che ha detto Ily). I Disto di fascia media e quelli di fascia alta hanno delle funzioni in grado di ricavarti delle misure inaccessibili attraverso il teorema di Pitagora. Con un A8 se devi misurare l'altezza di un albero basta che abiliti la funzione, punti alla base, punti alla cima e il disto, conoscendo l'angolo di inclinazione delle due puntate (devono essere sullo stesso piano), ti dice quanto è alto l'albero. Stessa cosa per i tralicci dell'alta tensione, finestre di case, grattacieli, ecc.
I +/- 45 gradi sono in grado di fare i calcoli solo su inclinazioni non superiori a 45 gradi in alto e in basso, i 360 gradi non hanno nessuna limitazione.

X Ily
Il D3a è un disto per il interni. Tu riesci a usare il D2 (nato esclusivamente per gli interni) anche negli esterni?
Io ho un A8, quindi un Disto da esterni che lavora senza problemi anche in interni (non legge misure inferiori a 5 cm). Non ho mai provato un disto da interni Leica su un esterno.
:
Per capire le Funzioni Pitagora guarda questo documento, che può anche esserti utile per scegliere:
www.leica-geosystems.it/it/DISTO_Family_BRO_2010.pdf

Io ho comprato il mio disto meno di un anno fa. E' stato il mio regalo di laurea...dopo 10 anni di rilievo con la bindella di mio nonno (è il mio ricordo personale), come portafortuna mi sono comprata il Leica. Metà l'ho pagato io, metà me l'hanno pagato i miei. Non ho potuto premettermi il D8 che era già fuori, ma ho optato per l'A8 anche se era della generazione prima. Se trovi quindi anche una generazione precedente, non la scartare a priori. Con lo stesso budget potresti portare a casa qualcosa di meglio, più vecchio, ma credimi, sono perfetti comunque.
:
Nel senso che per misurare un'altezza di solito appoggio il disto verticalmente e mi misura senza nessunissimo problema...
Per risolvere il problema del tremolio io semplicemente appoggio il disto sul pavimento ;-)

X Lebia

Si, l'ho usato! Chiaramente non in piena estate alle due del pomeriggio, ma se non sei in pieno sole fino a un 30 metri a me misurava (che, per i rilievi che devo fare io, va più che bene).
Comunque di solito per misurare l'altezza di un edificio uso, hem, sistemi decisamente più sofisticati di un semplice distanziometro ;-)
E poi secondo me è scomodo usare il laser per misurare distanze di 20 cm, per quelle c'è il metro da falegname o il mitico metro metallico riavvolgibile lungo otto metri (vinto a una lotteria di paese proprio alcuni prima di cominciare le lezioni di architettura, come dire, un segno del destino ;-) )
:
X Lebia

Io dal mio bisnonno ho ereditato la bolla!!! E funziona perfettamente, anche se è un po' pesantina (di legno massiccio!!! Mi commuovo ogni volta che la uso)... E anche il filo a piombo.
Ah già, e anche il filo a piombo, con vero spago di canapa
;-)
L'unica cosa che mi manca è la canna metrica...
:
Comunque il distanziometro laser è anche un'ottimo gioco per gatti! Vi giuro che la mia gattina lo adora, io lo uso e lei da la caccia alla lucina e guardarla è un vero spettacolo, ma dopo un po' capisce da dove viene ;-)
:
grazie mille ad entrambi siete state gentilissimi ed esaustive al max
una cosa è certa prenderò un LEICA DISTO
sai Lebia cercavo un A8 proprio in virtù del fatto che essendo di una gen.precedente lo avrei trovato a meno, ma è quasi impossibile, ne ho trovato solo uno ma al prezzo del D8 !!!
sono in trattativa x un D5 con un venditore internet :) vedremo...
grazie ancora ad entrambi
PS anche io ho la mia mitica "rullina" (doppio decametro) di papà... le misure prese alla vecchia maniera hanno un loro fascino ;) solo che qualche mese fa ero da solo e dovevo misurare un marciapiedi lungo circa 70mt e con la rullina è stata un'impresa stress :D vi dico solo che faceva un freddo cane ed io ero in camicia :D (ma l'ingegno ci va a nozze con queste situazioni)
:
errata corrige *gentilissime :)
:
Perchè, Fra, dell'uso del tubo per annaffiare l'orto per "battere" la linea orizzontale di riferimento per misurare le altezze, ne vogliamo parlare?
;-)

O non conoscete questa particolarissima tecnica di rilievo?
;-)
:
X Policano

Io di solito non faccio una "stazione" a centro stanza, ma misuro semplicemente tutti gli spigoli e le due diagonali (tranne in caso di nicchie o irregolarità, naturalmente).
L'unica volta che ho usato una "stazione" arbitraria ero ancora all'università e dovevo rilevare una stanza tonda, un incubo!!!
:
come no...e per legger meglio, la saggezza del "capo mastro" vuole che si metta un po' di vino rosso ai due capi...gli operai saranno lieti di dartene un po' :)
:
x ily

a me è capitato di utilizzarlo per absidi o particolari conformazioni, in casi ordinari ovviamente mi limito a 2 diagonali. Lo ho invece usato spesso per rilievi esterni di cortili, chiostri o agganciare interi fabbricati tra loro, lo trovo molto semplice e preciso... ma forse non come tubo per annaffiare l'orto che non sbaglia mai!!!!!
:
X Fra

Che spreco :-)))
Il vino rosso sta meglio nello stomaco della rilevatrice ;-)
:
X Ily

La canna ad acqua è in garage ma di solito non la uso, anche se mi sa che per l'ultimo rilievo fatto in fretta e furia e che non torna, la tirerò fuori. 5 livelli differenti nello stesso edificio, alcuni con 11 o 40 cm di differenza dal vano adiacente. Direi che per quanto usare la canna ad acqua sia ridicolo, questa volta serve.
Riguardo alla bindella di mio nonno, una cosa che non ho mai ammesso è il non rispetto per questi strumenti un po' vecchiotti a cui tu tieni. La bindella di mio nonno, rivestita in pelle e con il nastro in stoffa, ha problemi al perno di riavvolgimento: se la sfoderi con un colpo netto, il perno va fuori sede e la manovella per riavvolgerla gira a vuoto. Va svitata, riposizionato il perno e poi richiusa. Per quello che l'ho dovuta sostituire con una di plastica del Brico che non vale una cicca.
Mio nonno era muratore in Svizzera...l'unico della famiglia che lavorava nel campo dell'architettura, ecco da dove viene il gene bislacco...
:
Io purtroppo per misurare le altezze degli edifici ho solo il mio distanziometro, quindi mi arrangio. Sempre meglio di prima che non avevo direttamente niente!!!
:
x Ily
poi però mi sa che il rilevo non torna ;)

x Lebia
pensa che nessuno in famiglia ha a che fare con l'architettura o l'edilizia in genere...sono l'unico folle della mia stirpe :D
:
Io pure. L'unico che aveva qualcosa a che fare era mio nonno, ma quando è morto ero troppo piccola altrimenti ora saprei costruire muri e gettare il calcestruzzo a regola d'arte!
:
acquistato :) leica DISTO D5
grazie x i consigli

buon 2011 a tutti :)
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.