tolleranze

messaggio inserito lunedì 28 febbraio 2011 da Debby

[post n° 256038]

tolleranze

salve
avrei bisogno di un aiuto circa le tolleranze...
per essere più chiari...se esiste una normativa in merito alle tolleranze in edilizia.
Ho una camera m. di 13.88 mq non di 14.00, a quale normativa posso appellarmi? oppure conoscete qualche sentenza della cassazione in merito? grazie mille
Debby
:
normalmente le trovi nei R.E., ma già nel comune dove lavoro non ci sono.
In passato ho fatto riferimento a variazioni essenziali regionali, ma mi interessarebbe sapere come comportarmi in casi analoghi al tuo...
spero in qualche collega + esperto.
:
non so se esite una specifica in ogni comune ma ad esempio per esperienza so che nel mio accettano tolleranze di 4-5 cm max per le stanze e le relative misure, di più no.
:
non so se c'è un riferimento alivello nazionale, ma nel mio comune, è indicato anche nel reg. edilizio l'articolo dice così:
Tolleranze dimensionali : Per tolleranza dimensionale si intende quell’intervallo di valore entro il quale, la differenza in più o in meno tra la dimensione nominale definita dagli elaborati grafici di progetto e la dimensione effettiva dei manufatti esistenti o di nuova realizzazione, si ritiene accettabile e corrispondente alla dimensione nominale. Fatte salve diverse disposizioni normative, si definiscono le seguenti tolleranze lineari:
a) 1% per dimensioni complessive fino a 20,00 ml.;
b) 0,5% per dimensioni complessive eccedenti i primi 20,00 ml.;
c) cm. 10,00 per le dimensioni parziali inferiori a 5,00 ml.;
d) cm. 3,00 nella verifica delle altezze utili interne.

So però per esperienza vissuta che in altri comuni tolleranza è molto meno.
:
non esiste una legge o un regolamento che disciplina le tolleranze semplicemente il Collegio delle Imprese Edili stila un prontuario con la tabella delle tolleranze di lavorazioni anche in base alle UNI
di solito vengono inserite nei listini prezzi in edilizia che pubblica la CCIA
quindi, teoricamente dovresti rientrare nella tolleranza del 1% ma, vedi bene il RE del tuo comune !
:
pensavo che io fossi "precisino" (e anche un pò pauroso, forse è così in certe situazioni sono poco avventuriero)....ma vedo che c'è chi mi supera ;).
per carità sono state dette cose sacrosante....e a dir la verità ho anche fatto bagaglio di certe informazioni!!!! quindi non prendete le mie parole come polemiche.
Però penso che 13.88 mq possono essere arrotondati a 14.00 mq senza aver commesso nessun realto (leggi e sentenze a parte).
Credo che problematiche di questo tipo vadano affrontate anche in funzione della loro reale importanza.
Credo che i 14 mq quadrati siano un parametro di riferimento, non dei limiti inderogabili....che può mai succedere se una stanza è 13.50 mq anzichè 14.00mq???? diverso è magari se si parlava di strutture, di distanze, di altezze ma anche finchè si parla di 1,02 cm.......ma pensate che esecutivamente si riesce a gestire questo centimentro???? lo spessore dell'intinaco già è maggiore tanto per dire.......
ho sollevato un argomento non una polemica mi piacerebbe sapere cosa ne pensate
....buon lavoro a tutti
:
beh, visto che sei precisino, diciamo che stiamo parlando di 12 cm, non di 1,02 cm...
Fermo restando che cmq non penso che sia un problema.
:
tolleranza del 2% ma sinceramente non ricordo riferita a quale legge...me l'hanno detta ma non la ricordo (l'ho chiesto circa 1mese fa al tecnico del io comune)
:
Rispondendo ad onio
...per quei 12 cmq se si trova il polemico di turno (o colui che vuole alzare su qualche monetina) ti cita come nel nostro caso (dove io sono CTP per 12 cm) ..... certo è che il buon senso ed un buonb CTU non si aggrappa ai 12 cm....ma anche qui devi trovare il CTU che abbia il buon senso ( non sembra il mio caso )...il CTU ha detto nel sopralluogo che il giudice gli chiede se è conforme o no e lui a questa domanda deve rispondere con un Si o con un No....per cui ha fatto intendere.....!!!!!!!!!
:
ahahahha si si sono 12 cmq, me ne sono accorto subito dopo aver riletto il post. Comunque non capivo in che circostanza tecnica questi 12 cmq avrebbero potuto creare un problema.
Invece a quanto pare mi sbagliavo, mi sembra di capire che è in corso qualche procedimento???? giusto debby???
Non capisco se è un progetto ex novo, oppure si parla di un edificio esistente.....non voglio farmi gli affari tuoi, solo che davvero mi sembra paradossale una cosa del genere......Sarò di coccio, ma davvero qualcuno riesce a misusare in maniera inequivocabile 12 cmq??? non si parla nemmeno di 13.90 cmq ma di 13.88, ma scherziamo??? un'altra domanda 13.88 è il prodotto di cosa???? 3.41x4.07??? beh nella peggiore delle ipotesi porta al giudice un quadratino di carta di 12 cmq magari si rende conto di che si parla di 3.46 cmx3.46 cm....buona fortuna
:
sono 12dmq ovvero 1200cmq..... ma uno che sa l'equivalenze non c'è?
:
spero che qualcuno corregga quello che c'è scritto qua
va bene essere architetti.... ma così è approfittarsene eh :>

il giudice spero che sappia che si tratta di un quadratino di 12cmx100cm
buona fortuna ad architetti che misurano così!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.