aiuto

messaggio inserito giovedì 28 aprile 2011 da gigia

gigia : [post n° 261061]

aiuto

Buongiorno! ho dato incarico ad un architetto per la progettazione e direzione lavori di una villetta. l'architetto ha un atteggiamento tale da indurmi a non avere più fiducia li lei. Non vuole sentirne di farmi fare più preventivi (vuole solo la sua impresa di fiducia), il preventivo supera il buget massimo che avevamo concordato (400000,00 euro chiavi in mano comprensivo anche dei suoi compensi) e non c'è chiarezza,le ho più volte chiesto di avere copia del progetto presentato e non me lo da, siamo molto in ritardo rispetto agli accordi (dovevo essere almeno al tetto entro il 15 maggio e non ho neppure la concessione edilizia) e così rischio pure una sanzione dall'ufficio delle entrate. Mi ha preventivato 22000,00 euro di progetto e direzione lavori, e altri 13000,00 per ingegnere sicurezza e tutto quello che serve per portare a termine i lavori, quanto le devo dare se chiudo ora il rapporto? come mi devo comportare?
Tes :
Ciao gigia, purtroppo non posso quantificare la cifra...
Quello che è sicuro è che se dovessi cambiare professionista ora dovresti far fare la rinuncia dell'incarico al professionista in questione e affidare un nuovo incarico a chi subentrerà nella direzione lavori ecc ecc...
Bisogna quantificare il lavoro effettivamente svolto dall'architetto e ingegnere fino al momento dell'interruzione del rapporto.
Non per difendere il tuo tecnico, ma spesso le lungaggini non dipendono solo dal professionista ;-).
Detto questo, avevi firmato una lettera di incarico all'architetto? C'era specificato il cronoprogramma delle lavorazioni? (le tempistiche delle varie lavorazioni previste, data presunta di consegna...)?

In che senso non hai la concessione edilizia?

Fatti dare il progetto che avrai firmato presentato in comune!

So di non esserti stata di grande aiuto, ma purtroppo sono poche le informazioni per poter essere più precisi!!!

se posso darti una mano, (non so quanto però...) ti lascio la mail :-)

email
ciccioburliccio :
chi ti fa il porgetto a meno di sicuro lo trovi.... anche sicurezza e calcoli statici.
poi comunque ognuno è libero di fare le tariffe che vuole

sul discorso del preventivo ad una sola impresa lo trovo scorretto.
per quanto rigurada la concessione dipende quando è stata presentata e se è stata presentata (mi sono capitati dei casi di subentro dove il vecchio tecnico asseriva di aver presentato i documenti.... ma alla fine non aveva depositato nulla).
la copia dei disegni autorizzata ti verrà data ottenuta la concessione. se ti serve una copia per far fare altri preventivi non vedo perchè non averla.

da che parte d'italia scrivi ?
se ti servono vari preventivi da sottoporre ad altre imprese non c'è problema.

bundy.ted[at]libero.it

dp :
1) la scelta dell'impresa è del committente su giusta valutazione tecnica del professionsta incaricato;
2) esiste un contratto, capitolato, disciplinare?
3) progetto presentato, rilasciato, depositato? cmq l'originale deve averlo
4) vd punto 2)
5) salvo diversi accordi vd punto 2); in alternativa secondo prestazioni effettivamente fatte;
6) ponga i medesimi interrogativi alla stessa e valuti un buon consulente-avvocato

cordialmente
otto :
il mio consiglio è di inviare una raccomandata al più presto al tecnico con tutte le richieste del caso; copia progetto computo e preventivo dell'impresa oltre alla ricevuta deposito presso casa comunale tutto ciò entro data certa (il progettista non si può rifiutare di consegnare questi doc)
se non ottempera può verificare se ha inoltrato la pratica presso il comune
secondo me i prezzi per le notule a occhio sono congrui ma se è venuta meno la fiducia deve trovare un altro professionista che valuti il lavoro svolto e deve prima revocare l'incarico e saldare il vecchio poi ricominciare con il nuovo architetto (da tenere in considerazione che se venisse chiesto il 25% del dovuto nel suo caso 5.500 euro sarebbe legittimo in quanto dovuto per mancato guadagno)
l'abilità per non incorrere in questo esborso sta nel saper dimostrare la scorretezza dell'operato del suo attuale professionista di fiducia
gigia :
Ringrazio tutti per i consigli, ora ho le idee più chiare e la certezza che i dubbi non derivano solo dalla mia incompetenza in materia. Provvederò a inviare una raccomandata. Considerando che ho già versato a titolo d'acconto euro 6120,00, c'è la possibilita che mi venga restituito qualcosa?...vana speranza...?
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.