giunti di dilatazione

messaggio inserito sabato 7 maggio 2011 da vale87

vale87 : [post n° 261938]

giunti di dilatazione

qualcuno sa spiegarmi come funziona un giunto di dilatazione? in pratica nel mio progetto all'università ho dovuto dividere la struttura molto lunga in 2 e quindi al centro mi trovo 2 pilastri quasi azzeccati. In questo spazio cosa ci va? dove non c'è la muratura rimane lo spazio? insomma come mi devo comportare?

Grazie
schizzo :
non solo avrai i due pilastri molto vicini ma l'intera struttura sarà in quel punto divisa..è come se avessi due strutture semplicemente affiancate..quindi il giunto ci sarà nei solai, tra i pilastri, nei pavimenti ecc...tale giunto, che ha uno spessore regolato da rapporti di proporzione che adesso sinceramente non ricordo, vengono "chiusi" con appositi coprigiunti che possono essere in alluminio con l'interposizione di materiale elastico tra le strutture...la loro funzione è quella di evitare che strutture troppo lunghe subiscano danno da dilatazioni termiche o per effetto di sismi o di crolli in porzioni della struttura...
vale87 :
grazie, ma siccome li devo disegnare in autocad come posso rappresentarli? cioè li chiudo (i due pilastri) con una linea o li devo lasciare divisi? anche perchè vorrei metterci un tramezzo in corrispondenza ma non so se posso farlo..

grazie :)
schizzo :
beh il tramezzo non puoi metterlo proprio sul giunto..o da una parte o dall'altra..il giunto non è largo metri, ma pochi cm..su un manuale puoi trovare le dimensioni e su internet se cerchi "giunti di dilatazione" di sicuro troverai delle immagini di come sono fatti..
vale87 :
grazie. Io l'ho già disegnato perchè al corso mi hanno dato le proporzioni a seconda della lunghezza della struttura (mi viene 17 cm). Solo che non mi hanno detto, come ti dicevo, cosa succede in quel punto quando vado a costruirci. Quindi appoggio il tramezzo ad un pilastro ma quello spazio tra i due pilastri lo devo chiudere? Credimi ho visto su internet ma spiega solo cos'è il giunto ma non dice cosa succede dopo aver coperto la struttura.

Grazie
gianni :
no, non devi chiudere lo spazio. tu avrai i due blocchi completamente staccati a pochi centimetri di distanza: immagina di eseguire un mirror a struttura terminata, quindi avrai due pilastri, due tramezzi, due solai...
questo spazio deve essere vuoto, i due blocchi devono muoversi indipendentemente l'uno dall'altro in caso di sisma e dilatazioni termiche.
vale87 :
scusami ma come faccio allora a passare da una struttura ad un'altra?
schizzo :
allora..le due strutture devono restare separate...è come se tu costruissi due edifici e poi li affiancassi lasciando tra si essi uno spazio che è appunto il giunto di dilatazione..fatto ciò è chiaro che per utilizzare la struttura dovrai coprire questo giunto ma con apposite strutture che appunto lo coprono, ma non uniscono le due strutture...non è nulla di speciale..si tratta in genere di scossaline di alluminio con delle guarnizioni..ovviamente la scossaline è agganciata solo ad una delle due strutture..all'interno dell'edificio avrai per esempio in corrispondenza del giunto sul pavimento un elemento dello stesso tipo..è chiaro che si fa in modo che tale giunto non vada per esempio a cadere in mezzo ad un ambiente..queste poi sono cose che si decidono in fase di progetto...lo stesso avverrà per la copertura dove troverai di nuovo il giunto coperto in quel modo o sulla faccia dove troverai visibile il giunto verticolare con l'elemento di copertura; può sembrarti forse una cosa strana, ma se osservi bene alcuni edifici molto lunghi della tua città non ti sarà difficile trovare i giunti + o meno mascerati nella facciata
vale87 :
non c'è un qualche manuale che rappresenta questo che mi hai egregiamente spiegato? perchè ho capito come funziona ma dovrei disegnarlo e non so come farlo..

Grazie
schizzo :
mhmhm sotto mano non ho manuali adesso..dipende poi in che scala devi disegnarlo e se si stratta di sezione o di prospetto..cmq in rete se fai una ricerca anche per immagini con "giunto di dilatazione strutturale" o simili qualcosa la trovi
vale87 :
ok ho dato un'occhiata e ho capito più o meno come funziona..in cad lo disegno con 2 linee 0.0 sul pavimento e per quanto riguarda i pilastri lascio lo spazio. L'unica cosa che non mi ha convinto è in facciata come gestisco il giunto...
schizzo :
in facciata il giunto viene in genere rivestito con elementi in alluminio..però ovviamente è visibile oppure penso si potrebbero usare anche altri accorgimenti per renderlo + invisibile...
francesco :
cara allieva di tecnobanzai (ne sono sicuro perche queste cose le facciamo solo noi) domani al corso ti spiego bene come funziona..intanto per disegnare qualcosa ti suggerisco di vederti il sito della joint!

sterro
vale87 :
scusa ma non penso che ci conosciamo :s

Comunque ho un'altra domanda, ma tra una struttura e un'altra (appositamente divise da un giunto) può passarci un tramezzo? cioè che inizia da una parte e finisce nell'altra.

Grazie
schizzo :
penso proprio di no...perchè il giunto è fatto proprio per evitare + gravi danni strutturali in conseguenza di dilatazioni della struttura di varia natura..se appoggi un tramesso a cavallo del giunto, lo "condanni" di sicuro a vita breve!! a parte gli scherzi, credo che non sia consigliato, anzi credo non sia proprio possibile una cosa simile.. rimando però la risposta finale ai miei colleghi + informati di me!!
francesco :
assolutamente no!o se proprio lo devi fare dovrai giuntare anche il tramezzo
vale87 :
ok grazie mille di cuore mi avete tolto parecchi dubbi e fatto evitare tanti errori... :)
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.