ritenuta acconto 10% delle banche

messaggio inserito giovedì 26 maggio 2011 da Dani

Dani : [post n° 263708]

ritenuta acconto 10% delle banche

la ritenuta d'acconto del 10% sui pagamenti fatti con bonifici per beneficiare della detrazione del 36% sulle ristrutturazioni edilizie riguarda solo le imprese o anche la direzione lavori??
delli :
anche la DL (e la progettazione etc)
tutte le spese professionali sostenute per interventi di detrazione fiscale e che vengono pagati con bonifico specifico
attenzione: se si fattura a un soggetto fiscale che, normalmente, applica la ritenuta del 20%, non va messa: si fattura come a un privato e poi la banca applica la ritenuta 10%
bye bye
Dani :
grazie dell'aiuto ma per soggetto fiscale si intende il sostituto d'imposta? Dunque io D.L. rilascio fattura ad un condominio che è sostituto d'imposta applicherà la ritenuta del 20% come mai la banca si è trattenuto anche il 10%???
Arkeope :
Nel mio caso,regime dei contribuenti minimi,ho emmesso fattura per un condominio con ritenuta di acconto del 20%,in più mi è stato trattenuto dalla banca un ulteriore 10% per un totale del 30%dell'importo.Domanda:ho sbagliato qualcosa in fattura?E' giusto quel che sostiene Delli,che non avrei dovuto considerare la ritenuta del 20% nella fattura?Questo 10% trattenuto dalla banca mi verrà restituito?Grazie..
ambaraba :
Confermo ciò che dice Delli. Nelle fatture emesse a sostituti d'imposta non si applica la ritenuta del 20%. Normativa introdotta da luglio 2010 se non sbaglio.
pasqua :
Ciao a tutti......nel regime dei minimi si mette sempre la ritenuta del 20%, quell'ulteriore 10% che trattiene la banca sarà sommato alle ritenute già versate. In sostanza avrai pagato più tasse e avrai un credito maggiore verso lo stato!
Dani :
dunque la ritenuta d'acconto viene applicata anche per i professionisti che usufruiscono del regime dei contrib. minimi??
Ho parlato con la mia commercialista è giusto ciò che sostiene AMBARABA cioè se si rilascia fattura a sostituti imposta si deve omettere la riten.acconto del 20% perchè verrà applicata solo quella che trattiene la banca del 10%. Nel caso in cui hai comunque fatturato con la riten.acconto del 20% e in più il 10% della banca sta tranquilla/o che (come da D.L.78/2010) l'importo decurtato dalle ritenute acconto si potrà scomputare in sede di liquidazione delle imposte dovute nella propria dichiaraz. dei redditi. Spero che qualcuno mi dia conferma. Grazie
pasqua :
.....infatti il testo parla di doppia ritenuta sullo stesso corrispettivo e cioè dal netto il condominio prima toglieva il 4% e poi sulla stessa somma la banca toglieva il 10%, ora solo la banca toglie il 10% mentre quel 20% iniziale si toglie dal lordo e non dal netto....la circolare poi continua dicendo che anche per chi usufruisce di regimi fiscali per i quali è prevista la tassazione del reddito mediante imposta sostitutiva dell’IRPEF, la ritenuta del 10 per cento operata dalla banca o da Poste SPA sulle somme loro accreditate potrà essere scomputata dalla medesima imposta sostitutiva e infatti prima di togliere il 10% decurtano dal bonifico il 20% che sarebbe la nostra ritenuta!
se così non fosse non lo decurterebbero questo 20%!
delli :
vale anche per i professionisti:
"In dette ipotesi, in considerazione del carattere speciale della disciplina di cui all’art. 25 del DL n. 78 del 2010, al fine di evitare che le imprese e i PROFESSIONISTI che effettuano prestazioni di servizi o cessioni di beni per interventi di ristrutturazione edilizia o di riqualificazione energetica SUBISCANO SULLO STESSO CORRISPETTIVO PIU' VOLTE IL PRELIEVO ALLA FONTE, dovrà essere applicata la SOLA ritenuta del 10% prevista dal predetto decreto legge n. 78 del 2010"
e poi (pag 3):
"per esigenze di semplificazione e di economicità (...), si assume che, ai fini dell’applicazione della norma in esame, l’IVA venga applicata con l’aliquota più elevata. Conseguentemente, la ritenuta d’acconto del 10% deve essere operata sull’importo del bonifico decurtato dell’IVA del 20 per cento"
io se devo fare una fattura (ovviamente per fatture a soggetti che sono sostituto d'imposta quindi DOPPIA RITENUTA) per un intervento che usufruirà delle detrazioni fiscali metto imponibile + cassa + IVA e non metto la ritenuta
in calce alla fattura aggiungo
=> prestazioni per interventi di risparmio energetico ex Legge 296/2006
Ritenuta a titolo di acconto dell'imposta sul reddito ex art. 25 D.L. 78/2010
bye bye
pasqua :
stiamo parlando però di regimi fiscali diversi perchè con il regime dei minimi l'iva non si mette e la fattura è:
imponibile lordo
- la ritenuta del 20% (le nostre tasse)
+ 4% inarcassa (sul lordo)
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.