catasto

messaggio inserito lunedì 12 settembre 2011 da mat

[post n° 271383]

catasto

Sono il proprietario di una villetta e ho un grosso dubbio. Devo vendere casa, ma quando l'ho acquistata ho eliminato un muro che divideva sala e cucina e ho allargato una porta. Ora che vendo devo mettere a posto al catasto la planimetria. Devo prima fare una sanatoria per il comune e poi variazione al catasto?
Grazie
:
Esatto
:
sintetico ma nolto utile. Grazie
:
ovviamente lo fa il tecnico abilitato.....
:
le vie sono 2: o rimetti tutto com'era oppure dai per scontato che al comune non sappiano che hai modificato i tramezzi e chiedi una DIA ai sensi dell'art.22 del DPR 380/01, ovviamente facendo passare i 30 giorni dando inizio e fine lavori e richiedendo l'agibilità, oppure una terza via è una DIA in sanatoria ai sensi dell'art.37 del DPR, ma le spese sono di più rispetto ad una normale DIA...dopo aver sistemato la situazione in Comune dovrai fare una variazione catastale e risolvi...
:
non solo il caro mat ci informa di un abuso effettuato (come ce ne sono a migliaia ahimè) ma mrblue gli fornisce anche l'escamotage per superare il suo "problema" e farla franca tranquillamente (fino ad un certo punto perchè deve sempre trovare una ditta che non eseguendo i lavori ci metta il DURC).....l'Italia!!!!!
:
enr volendo ti posso dare anche l'escamotage per ovviare alla presentazione del durc ma almeno questo me lo tengo per me...e poi certo nell'italia dei condoni edilizi non è che bisogna meravigliarsi per un tramezzo spostato senza nemmeno un aumento di cubatura o altro...poi certo se invece s'era costruito un villa sulle coste sarde non avrei nemmeno lontanamente pensato a dei suggerimenti..
:
errore mio credere che chi sbaglia deve pagare....anche nelle piccole cose!
:
Quoto enr. Basta proporre questa cosa di far credere che i lavori non sono stati ancora realizzati! A parte il fatto che è un responsabilità non indifferente da parte del tecnico, quando si imparerà a pensare che non esistono peccati veniali e peccati mortali?
:
che bello sentire tutta questa ipocrisia!voi che fate tanto i puritani se viene qualcuno nel vostro studio a fare un condono che fate lo rifiutate?io anche sono contro i condoni ma la professione purtroppo non è fatta solo di progettazione è fatta di tutto....compresi ovviamente di escamotage per risolvere problemi al cliente, dato che è lui che paga...e se cercare di risolvere il problema di un tramezzo spostato nella propria casa è peccato mortale allora andrò all'inferno, con il cliente insieme a me ovviamente...
:
Una cosa è accettare di fare un condono che è una cosa regolata da una LEGGE (poi uno può pure rifiutarsi, se vuole), un'altra è DICHIARARE IL FALSO.
:
una persona di mia conoscenza ha acquistato anni fa un appartamento e ha fatto delle variazioni interne senza pratica. al momento di vendere ha fatto SOLO ed esclusivamente una variazione catastale firmata da un geometra e niente altro con l'avvenuta variazione interna.
saluti
:
x nikosky
...e la persona di tua conoscenza ha commesso un abuso.
:
x john...sicuramente...ma rimasto impunito visto che al catasto pare abbiano accettato il tutto senza colpo ferire.
:
al catasto della regolarità urbanistica ed edilizia frega vermanete poco, accettano tutto, non è il catasto che fa legge. Ho visto volturare terreni non di proprietà e sparire intestati come niente.

Ti assciuro che un notaio con il solo accatastamento se non riscontra le regolarità succitate non fa nessun tipo di atto.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.