10 giorni per tutto questo?

messaggio inserito sabato 17 settembre 2011 da neo_ninpo

[post n° 271842]

10 giorni per tutto questo?

Ciao a tutti,

un ente ha fatto un bando di gara che in caso di aggiudicazione voglio dopo 10 giorni dall'aggiudicazione stessa:

- studio di fattibilità
- progetto preliminare
- progetto definitivo

a vostro parere non è assurdo un tempo così ristretto per realizzare tutto questo materiale?

Credo che il bando sia confezionato o per un famoso e grande studio del posto o per chi ha il tutto già pronto...ed in caso di tempi così brevi a chi potrei segnalare la cosa?

Grazie mille :)
:
archite' ma sti disegnini de casa che m'ha fatto perche li devo paga', mica la faccio le ristrutturazione co' Lei, ho preso qua un rumeno che me fa tutto a meta' prezzo. E mò che me metto a paga' dù disegnini????
:
Bisognerebbe vedere di che parla il bando, ma in generale uno studio ben organizzato può tranquillamente starci in questi tempi.
Un singolo no di certo.
Poi magari c'è anche chi ci sta già lavorando sopra, perché sa di vincere.
Se credi che ci sia qualcosa di strano chiama il 170.
:
"poipoi" non ha idea di cosa sta dicendo oppure non ha letto quello che hai scritto. uno studio di qualsiasi genere non è in grado di presentare un progetto di qualsiasi genere in 10 gg.
Sarebbe meglio stare in silenzio quando non si sa che dire.
:
x paolo: dipende dall'oggetto del bando e dal materiale che mette a disposizione l'ente banditore
10 gg sembrerebbero pochi ma, considerato che ogni fase va approvata dall'ente banditore, potrebbero anche diventare 30 i gg
bye bye
:
Nello studio dove ero prima si faceva. C'era un'organizzazione di tipo industriale. Si divideva tutto in fasi e tot persone lavoravano su una cosa e tot persone su un'altra con un "capo progetto" che coordinava il tutto. Era molto stancante (12 ore filate a volte + il fine settimana) ma si riusciva. La prima volta ero sconvolta ma poi ci si abitua!!
:
Kia scusami e con questi ritmi di lavoro quanto venivi pagata al mese?
:
@neonimpo: 1250 netti mensili con contratto a progetto + extra per periodi di super lavoro. Questo negli anni tra 2006 e 2008, quindi nn tanto tempo fa giusto per inquadrare il "periodo storico". Lo studio faceva lavori pubblici nel campo del restauro, riuso funzionale ecc.ecc. ed era una vera e propria macchina da guerra in questo senso. Tutto era organizzato abbastanza bene quindi fatto una volta, la seconda sapevi già bene come muoverti. Cmque non eravamo meri disegnatori, questo lo voglio specificare, era uno studio dove tutti facevano tutto quindi consapevoli di quello che stavamo producendo.
:
@neo-nimpo: completo il post precedente. So bene che non era uno stipendione ma essendo un contratto a progetto non avevo spese ulteriori quindi quelli erano netti in tasca mia. Gratis "perchè dovevo imparare" o a rimborso spese non lo avrei mai fatto, credimi! Ma questi da cui lavoravo (mio primo impiego. Ovviamente prima mi pagavano di meno ma mai fatto nulla gratis) non si sarebbero mai sognati di fare lavorare gratis anche perchè se uno viene pagato fa le cose con + senso di responsabilità.
E cmque devo dire che, nonostante gli aspetti negativi di questi studio, ho imparato e visto cose interessanti/utili. Adesso mi taglio le vene per lungo con la partita iva...ma questa è un'altra storia!ah!AH!AH!
:
per paolo: forse sei tu che dovresti stare zitto, quando non sai di cosa si parla.
Se chiedono di progettare un chiosco per le informazioni, pensi che uno studio non lo possa fare in 10 gg.? Fermo restando che è vero quello che dice delli sulle fasi di lavoro, come sono leciti i dubbi di neo_ninpo.

per kia: "mi taglio le vene per lungo" è grandioso! Adesso so con che parole esprimere il mio stato d'animo attuale...
:
voto "mi taglio le vene per lungo" come frase dell'anno.
la metterei come categoria

x desnip
forse paolo non è abituato a certi ritmi che a volte la professione ti impone.
è da scusare.
Per fortuna fare l'architetto non è sempre così, ma ricordo concorsi pensati, realizzati e consegnati in 4 giorni e 4 notti di fila, pezzi interi di quartieri romani progettati in un mese, per consegnare entro i termini, tanto poi si andava in variante. Anche questo fa parte del mestiere. Con l'esperienza si impara a lavorare anche velocemente quando la necessità lo impone.
:
eh!eh!eh! a Venezia parliamo un po' strano!!!! :-)
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.