Opinioni sui concorsi

messaggio inserito mercoledì 16 novembre 2011 da Cronos626

[post n° 276733]

Opinioni sui concorsi

Ciao a tutti. Sto cercando opinioni sui concorsi di architettura nazionali ed internazionali “seri”, quelli per i quali è richiesta l’iscrizione all’albo professionale. I pareri diretti che ho raccolto non sono incoraggianti. Mi dicono infatti colleghi più grandi ed ex professori che sono solo delle cose che si fanno ogni tanto per divertimento e che, se vinti, in genere non vengono poi realizzati (almeno in Italia). C’è qualcuno di voi che li fa regolarmente dedicandoci molto tempo e puntando sulla quantità per riuscire almeno a vincere dei rimborsi spese ? Quali sono insomma le vostre esperienze dirette ? Grazie.
:
La partecipazione ai concorsi di architettura richiede una rilevante esperienza,
non si può credere che un architetto possa partecipare a molti concorsi di vario genere, si può dire invece che, secondo l'esperienza maturata si possano affrontare determinati concorsi, ad esempio solo quelli per edifici scolastici, oppure solo quelli per edilizia ospedaliera, o ancora sono i concorsi di arredo urbano, o anche solo quelli per la pianificazione urbanistica.
Le norme italiane aprono con i concorsi alla partecipazione dei professionisti che in genere vi partecipano, per determinati settori, unitamente con l'attività professionale ordinaria che non può trattare che occasionalmente il concorso.
:
Un architetto che lavora per vivere può partecipare solo a qualche concorso all'anno.
Poi ci sono grandi studi, con numerosi collaboratori, molti dei quali non pagati, che possono farne quanti ne vogliono. Molti assumono giovani neolaureati proprio per i concorsi.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.