finestre in affaccio su fondo altrui e cancello.

messaggio inserito venerdì 3 febbraio 2012 da fedesir

[post n° 282550]

finestre in affaccio su fondo altrui e cancello.

Ciao, pongo un quesito un po' complesso.
Il mio cliente è proprietario di un immobile con 4 finestre (2 al piano terra con inferriate e persiane scorrevoli, e 2 al piano primo senza inferriate) e gronda in affaccio su un vialetto carrabile di altra proprietà che costeggia parallelamente la facciata finestrata. La situazione è confermata da un rogito del 1927.
L'altro proprietario ha installato, perpendicolarmente alla facciata del mio cliente, un cancello elettrico di accesso al suo vialetto, collocando il pilastrino metallico a circa 1,5 metri dal vano finestra del mio cliente. Il pilastrino non è in aderenza, ma distaccato di 5 cm dal muro di proprietà del mio cliente. L'anta del cancello si apre contro la finestra al piano terra del mio cliente. Il vialetto è molto lungo, il cancello può essere installato più avanti, oltre le finestre del mio cliente, sulla porzione di immoblile dello stesso proprietario del vialetto e del cancello.
Ci sono i presupposti per far spostare il cancello (che il Comune ha regolarmente autorizzato fatti salvi i diritti di terzi?)?
Grazie, ciao
:
Questione difficile, i presupposti per farlo spostare scondo me ci sono perchè con le finestre del piano terra hai acquisito il diritto di veduta diretta sul fondo confinante (l'inferiata fa cadere il diritto di veduta laterale).
Per prendere una decisione io valuterei il tempo che rimane aperto il calcello, quanto danno apporta, i rapporti vicinali...


Art. 907 - Distanza delle costruzioni dalle vedute - del Codice civile.

link interessante: www.mori.bz.it/distanze/907.htm
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.