Dia e inizio lavori

messaggio inserito martedì 28 febbraio 2012 da Matteo

[post n° 284541]

Dia e inizio lavori

Ho già fatto questa domanda, la rifaccio. Può il comune di Roma intervenire oltre due mesi dopo aver presentato la Dia? Questo è successo a me. Ora: se il comune può farlo che senso ha dire che, trascorsi 30 giorni senza nessuna dichiarazione del comune, si può procedere con l'inizio dei lavori se poi invece intervengono due mesi dopo e ti multano perchè hai iniziato a costruire?
:
Certo che può, ma solo nei casi previsti dalla Legge, soprattutto se si tratta di bene vincolato in qualche modo. A tal proposito guardi:

-Consiglio di Stato, decisione 5811/2008:

"anche dopo il decorso del termine di trenta giorni previsto per la verifica dei presupposti e requisiti di legge in relazione alla Dia, l'amministrazione non perde i propri poteri di autotutela, né nel senso di poteri di vigilanza e sanzionatorii, né nel senso di poteri espressione dell'esercizio di una attività di secondo grado, estrinsecatesi nell'annullamento di ufficio o nella revoca» del titolo implicito formatosi sulla Dia"
:
Lasciamo stare la legge e andiamo per logica. Mettiti nei panni del comune: ho 2 impiegati e una pila considerevole di richieste da controllare. La tua viene controllata due mesi dopo la presentazione, ravvisando delle irregolarità: che si fa? Si lascia correre perchè sono passati 30 giorni?
Se poi vuoi una risposta più precisa devi fornire maggiori dettagli: hai fatto scia? che tipo di intervento? La motivazione del Comune ecc. ecc.
:
Ho fatto dia per il piano casa. Ampliamento del 4% più nuova lavanderia e vano scale. Questo è ciò che hanno contestato.
:
In realtà decorsi i 30 giorni, se non vi sono pericoli per il partimonio ambientale e paesaggistico derivanti da opere precedentemente autorizzate, il comune può intervenire solo per bloccare lavori che presentino pericoli per la comunità o affini. Ad esempio, si autorizzano dei lavori che strutturalmente a posteriori rivelano degli elementi di criticità tali da richiedere un intervento. Non è che possono autorizzarei lavori e poi riprendere il tutto per errori o mancanze loro.

Ma perchè hanno contestato il vano scale? E' un volume tecnico.
:
Dicono che il piano casa prevede un ampliamento massimo del 20%. Il mio ampliamento residenziale del 4% loro lo sommano all'ampliamento dovuto al vano tecnico che, in totale, supera il 20%. E' stato fatto notare che una cosa è il residenziale e un'altra cosa è il locale che non cuba. Ma chi comanda al dipartimento così ha deciso ed ha bloccato i lavori. Chiedono nuova dia e quindi altro tempo ad aspettare. Quanto dovrò aspettare con la prossima dia? Tre mesi per stare sicuri? Questa è roma. con la r piccola.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.