Intervento manutenzione straordinaria ROMA

messaggio inserito martedì 6 marzo 2012 da ellegi

[post n° 285209]

Intervento manutenzione straordinaria ROMA

salve,
sto eseguendo per un cliente un progetto per intervento di manutenzione straordinaria (spostamento trammezzature, cambio pavimentazioni, impianti, sostituzione infissi) a Roma (Municipio XVII-Prati), per il quale sto preparando la relazione tecnica da allegare alla C.I.L.A.; il problema è il seguente: l'immobile è stato realizzato dall'Istituto Nazionale per le Case degli Impiegati dello Stato negli anni '50, non riesco a reperire gli estremi di titoli abilitativi (licenza, agibilità etc) relativi all'immobile; questi non sono citati neanche nel titolo di Proprietà, nel quale risulta la generica dicitura "realizzato ante 1967".
Il modulo C.I.L.A. predisposto dal Comune da una parte mi dà la possibilità di legittimare la preesistenza Urbanistico-edilizia anche attraverso un'aerofotogrammetria datata (pag.5, punto 3. - mi basta la S.A.R.A. Nistri 1991), dall'altra (pag.5, punto 4.) mi chiede di asseverare la conformità dei luoghi ante operam ad un titolo abilitativo di cui devo citare gli estremi.
La planimetria d'impianto catastale è datata 1954;
La domanda è la seguente: se non ho gli estremi di titoli abilitativi, posso risolvere dichiarando la conformità dei luoghi alla planimetria d'impianto catastale datata 1954 e la rispondenza dei luoghi ai requisiti di igiene, salubrità etc, per poi presentare richiesta di agibilità alla fine dei lavori?
Grazie a tutti quelli che potranno essermi di aiuto.
:
gli archivi degli imobili incis sono attualmente sotto gestione ater, puoi chiamare il loro call center 06 686288 oppure il centralino 06 686841
:
Grazie x le informazioni.
Ora passo al capitolo 2....
Ho contattato l'ater, che non è in possesso del progetto nè di numero di licenza o agibilità. Ho fatto una ricerca anche al Comune (all'archivio EUR) ma niente da fare, sembra che molti fabbricati ater siano nelle stesse condizioni (niente num. di licenza edilizia nè agibilità).
Non so come sia possibile per un fabbricato realizzato da un ente pubblico non riuscire a trovare alcun tipo di titolo edilizio.
L'ultima possibilità che ho, a quanto sembra, è fare una perizia giurata.
Ma cosa dovrei asseverare, che l'edificio sta lì da 60 anni? Devo legittimare io la preesistenza edilizia? Mah....
Qualcuno ha già avuto esperienze simili?
Help Please!
:
ma tu hai parlato con un ufficio specifico o solo con il centralino? l'ufficio alienazioni dovrebbe avere qualcosa, in ogni caso io non mi farei problemi con l'asseverazione di un fabbricato costruito dallo stato, se non risspettano le leggi loro chi le deve rispettare???
:
Ho parlato con l'ufficio alienazioni, hanno provato a cercare e mi hanno risposto via mail che non hanno gli estremi della licenza dell'immobile.
Se posso, approfitto ancora una volta della tua disponibilità;
procedo con l'asseverazione: secondo te, come mi conviene impostare la cosa? semplicemente dichiaro la conformità dei luoghi alla planimetria catastale?
Oppure devo riferirmi in maniera esplicità alla presenza dei requisiti di igiene, salubrità, etc, buone condizioni della struttura... descrivere in maniera dettagliata lo stato dei luoghi anche con documentazione fotografica, e giurare la perizia?
Non so se tutto questo sia necessario, e non penso che in Comune sappiano darmi indicazioni più precise.
Ciao e buona domenica
:
chiedi in comune, tanto alla fine in quel caso per forze di cose l'edificio è a norma (ovvero che rispetta le normative del periodo in cui è stato fabbricato)
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.