semplice curiosità

messaggio inserito lunedì 19 marzo 2012 da Tata72

[post n° 286284]

semplice curiosità

Dovrei fare dei piccoli lavori in casa del mio fidanzato. Mi sono accorta però di alcune cose che non mi tornano. Premetto che la casa fa parte di un complesso medioevale di abitazioni, costruite nei secoli su quello che una volta era un monastero fortificato. La prima cosa che mi è sembrata strana è stata la velocità con cui la casa si raffredda (e non si scalda) d'inverno e il caldo terribile che si soffre d'estate. Strano per un'abitazione in pietra, ho pensato. E infatti non è in pietra! Durante i lavori di ristrutturazione la casa è crollata quasi del tutto e il padrone di casa ha avuto la splendida idea di vendere le pietre e ricostruirla (personalmente) in mattoni, dato che il progettista (geometra!) gli ha detto che rifare il muro in pietra sarebbe stato assai dispendioso. Ovviamente, sempre per risparmiare, non è stato messo alcun isolante perchè "negli anni '80 non usava", le pareti perimetrali, infatti, arrivano a malapena ai 40cm di spessore. Potevano farlo? Mi sono accorta poi che il soggiorno non rispetta il rapporto aero-illuminante ma, sempre il geometra di cui sopra, mi dice che va bene lo stesso in quanto si tratta di ristrutturazione. A parte le mie personali considerazioni sullo scempio che è stato fatto (lascio a voi immaginare........),dato che la casa è stata praticamente ricostruita ex novo, è corretto chiamarla ristrutturazione? Altra cosa , come faccio a sapere se la casa è stata costruita rispettando tutti i criteri antisismici, vista la natura "artigianale" dell'opera? La casa ha terminato i lavori interni da poco ed ancora non ha ottenuto l'abitabilità, c'è qualche rischio? Scusate il pappardellone, ma sono un po'sconcertata...
:
scusami, potresti spiegarti meglio sul tuo dubbio? Vuoi sapere se negli anni 80 si potevano fare simili ristrutturazioni, vuoi sapere se è stata una vera ristrutturazione o vuoi sapere se potrà ottenere l'agibilità.
:
Più o meno tutte e tre le cose :-) In particolare volevo sapere se il fatto di aver ricostruito la casa con una struttura completamente diversa dall'originale deve essere considerata ristrutturazione o costruzione "ex novo". Perchè, secondo regolamento comunale, verrebbero considerati in maniera differente diversi aspetti, come ad esempio il rapporto aeroilluminante. Non meno importante è sapere se in quel periodo era possibile fare un lavoro del genere su un edificio chiaramente tutelato, ma questa è solo una curiosità, visto che non posso più farci niente.
:
se l'edificio è tutelato non credo si possa fare demolizione e ricostruzione così facilmente e ccomunque sempre dopo aver ottenuto nulla osta dalla soprintendenza competente e seguendo i dettami della stessa, in genere la soprintendenza non consente quasi mai la demolizione e ricostruzione a meno che la situazione non sia veramente grave. Un capitolo a parte si apre nel momento in cui le esigenze e i dettami della soprintendenza contrastano con quanto prescritto dai regolamenti edilizi ma questo non consideriamolo nel caso specifico. Bisogna poi capire se effettivamente la struttura sia stata completamente demolita e ricostruita o se l'intervento sia stato solo parziale con interventi puntuali sulla muratura ad esempio per ricostruzione di murature degradate o lesionate.
:
L'edificio è stato completamente demolito e ricostruito e le uniche parti in pietra rimaste fanno parte del rivestimento in facciata. Se non ho capito male, nella ricostruzione non è stato nemmeno rispettato il perimetro originario. Per questo mi chiedo se va considerata come nuova costruzione. Se così fosse, ci sarebbero delle forti discrepanze col regolamento comunale, sull'altezza minima delle stanze, sul rapporto aeroilluminante ecc...
Un'altra domanda: se quello che è stato fatto non avesse ottenuto il nulla osta della soprintendenza, ci sarebbero sanzioni?
:
assolutamente si ci sarebbero sanzioni (penali), ma solo per chi lo ha realizzato... Ma sai com'è siamo in italia... poi lo ha fatto un geometra quindi volemose bene
:
SIGH!
:
"e il padrone di casa ha avuto la splendida idea di vendere le pietre e ricostruirla (personalmente) in mattoni" ...mamma mia!! già questa condizione presuppone a mio avviso un abuso.
Non vorrei scoraggiarti mia oltre la questione strutturale, ci sono anche i problemi urbanistici ed edilizi, non credo sia una pratica semplicissima da sgrovigliare. Oltretutto se si parla di "medioevale"...
:
Gli stessi quesiti li girerei alla Soprintendenza, mi piacerebbe sapere la loro risposta...
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.