Conformità urbanistico catastale per trasferimento immobiliare

messaggio inserito mercoledì 16 maggio 2012 da Mila

[post n° 290464]

Conformità urbanistico catastale per trasferimento immobiliare

Ciao a tutti
sono alla mia prima relazione tecnica per un trasferimento di una quota di un'unità immobiliare (separazione consensuale senza trasferimento di denaro).
La relazione mi è stata commissionata dai coniugi comproprietari. La relazione deve seguire uno schema preciso preparato dal tribunale.
Vado sul posto e riscontro delle piccole difformità rispetto alle autorizzazioni e ai dati catastali, che a mio parere non inficiano la commerciabilità del bene. Informo i coniugi che, per evitare lungaggini, mi dicono insieme che renderanno loro le dichiarazioni sulle conformità.
Controllo lo schema del tribunale e verifico che, in effetti, c'è questa possibilità, ovvero far rendere le dichiarazioni alle parti invece che dal tecnico.

DOmanda ingenua ma lecita: è regolare tutto ciò? posso fare una relazione tecnica senza specificare se l'unità è conforme rispetto alle auturizzazioni rilasciate ed ai dati catastali, semplicemente scrivendo "precedenti edilizi"?


:
Secondo me, nel momento in cui interviene un tecnico è pacifico che deve attestare lui la conformità. La dichiarazione da parte dei proprietari può valere, se non c'è nessun tecnico.
Ma se loro dichiarano la situazione conforme, e poi c'è un documento a firma tua, come potresti eventualmente giustificare che non ti sei accorta, o che non hai verificato la conformità? Solo sulla base delle loro dichiarazioni?
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.