normativa disabili residenze

messaggio inserito sabato 16 giugno 2012 da sax

sax : [post n° 293123]

normativa disabili residenze

ciao a tutti.
ho letto la legge 13 e il dm 236/89 ma una cosa ancora non mi è chiara.
supponendo di avere un edificio residenziale (anche su più piani) come ci si comporta rispetto alla normativa contro le barriere architettoniche? è necessario che ogni unità (appartamento) sia accessibile almeno per quanto riguarda le zone comuni e un wc?e se si, nel caso nn avessi 3 piani e la presenza di ascensore, dovrei seguire il criterio di adattabilità?
grazie mille!!!!!!!!
delli :
devi avere accessibili le parti comuni ed adattabili gli appartamenti
inoltre devono essere visitabili i servizi igienici (vedi definizioni sul dm 236/1989)
bye bye
sax :
con parti comuni ti riferisci al soggiorno/sala da pranzo?
se ad esempio avessi un edificio residenziale posto a quota +50 cm (o più) rispetto al marciapiede come devo comportarmi?progettare la rampa o basarmi sull'adattabilità?
Grazie infinite!!!
delli :
le parti comuni dell'edificio... quindi l'accesso alle scale e l'ascensore, se richiesto. oltre ai corridoi di disimpegni ai singoli alloggi
qui trovi un po' di materiale, anche se sta poi tutto nella L 134 e nel DM 236
www.progettarepertutti.org/
bye bye
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.