durc che non arriva!

messaggio inserito lunedì 30 luglio 2012 da benny

benny : [post n° 296210]

durc che non arriva!

Buongiorno,

scrivo per avere chiarimenti circa il DURC e il suo utilizzo.
Nello specifico, vorrei sapere in quali casi é obbligatorio presentare un durc valido, quali sono le tempistiche per ottenerne uno e cosa rischia il committente qualora non lo richieda.
L'estate scorsa abbiamo incominciato dei lavori di ristrutturazione in provincia di Como per i quali abbiamo dovuto presentare la DIA; il titolare dell'impresa edile non aveva durc valido, ma si é impegnato a fornircelo al più presto, dicendoci che c'erano stati degli errori del commercialista nei conteggi dei contributi, ma che aveva già sanato tutto. Essendo un nostro conoscente, purtroppo ci siamo fidati, ma a distanza di più di un anno non ci ha ancora fornito il durc, e continua a ripeterci che in provincia di bergamo lavora in diversi cantieri e che non é un documento necessario. E' possibile che un'impresa edile continui a lavorare pur non avendo un durc valido da almeno 15 mesi? E' davvero una procedura così lunga la richiesta del durc?


Vi ringrazio anticipatamente per la vostra disponibilità
john :
Per il DURC c'è un po' di confusione, si dice che sia l'amministrazione pubblica a doverlo richiedere direttamente e non più le imprese a presentarlo. ti dico la mia e spero in interventi di colleghi che magari sono più aggiornati di me. Per mi esperienza il DURC anche in caso di lavori privati (CIL, SCIA etc etc) a Roma ancora me lo chiedono allegato alla domanda.

L'impresa lo richiede on-line e gli enti (INAIL, INPS, Cassa Edile) per convenzione mi pare entro 30 giorni devono rispondere. Si può richiedere il DURC per lavori pubblici e come nel tuo caso per lavori privati (non so cosa cambia nella procedura). Sempre per esperienza ti dico che quando le imprese glissano e passa così tanto tempo hanno problemi, o almeno una parte del DURC è negativo. é documentazione necessaria da tenere in cantiere come altri documenti e si incorre in sanzioni in caso di irregolarità. Come DL ho sempre preteso il DURC originale e valido per tutta la durata dei lavori, pena la sospensione. Mi è capitato che un Responsabile dei Lavori non ha fatto entrare un impresa in cantiere in quanto non aveva mai esibito DURC valido.
gg :
c'è una circolare che chiarisce la questione autocertificazione
[p+A news: Rilascio-acquisizione-e-autocertificazione-del-Durc-Chiarimenti-dal-Ministero-del-Lavoro]
gibo :
Non si capisce come sia stato possibile che il tecnico che ha presentato la DIA non se la sia vista sospesa immediatamente visto che l' assenza del DURC sospende il titolo abilitativo (art. 90 comma 10 TUSL).
benny :
perché ai tempi l'impresa era di nuova istituzione e non aveva ancora dipendenti, quindi il titolare si é impegnato a fornirlo non appena fosse possibile.
sonnik :
regola n°1: senza DURC e Visura in corso di validità, non si può accedere in cantiere.
Tenendo presente poi che la DL dichiara di aver verificato che tali documenti.
A mio avviso, un'impresa seria, non ha mai un durc scaduto, quando sta x scadere ha già fatto richiesta x uno nuovo.
Quindi: diffidare da chi a 15 mesi di distanza nn ha ancora prodotto i documenti necessari per poter lavorare.

sonnik :
"Tenendo presente poi che la DL dichiara di aver verificato tali documenti".
.. scusate l'errore...
benny :
grazie per le risposte. I lavori sono ormai conclusi da qualche mese, e il tizio pretenderebbe il saldo delle fatture. Noi non abbiamo intenzione di pagare senza avere il durc, cosa possiamo fare per tutelarci?
maxxx :
Il durc servirebbe proprio per quello, ovvero tutelare il cliente che l'impresa è in regola, quindi il cliente non è tenuto a saldare finché l'impresa non fornisce prova di essere in regola (ovvero fornisce il durc).
In teoria un cliente potrebbe richiedere il durc ad ogni sal
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.