altezza reale o condonata

messaggio inserito mercoledì 5 dicembre 2012 da margi

margi : [post n° 304900]

altezza reale o condonata

ciao a tutti. Sto facendo un progetto per demolizione e ricostruzione di un fabbricato condonato.
Nel condono del 1994 l'altezza media è di 230 cm.
Nel 2007 è stata sanata una tettoia adiacente al fabbricato e lo stesso è stato indicato con un altezza media di 257 cm (che è la misura reale).
Ora, nello stato di fatto, uso l'altezza reale (anche se diversa da quella del condono) o uso l'altezza del condono (dichiarando che il progetto in sanatoria era un falso)?
Grazie.
desnip :
Che casino! Pardon, ma mi è scappata...
Non ci ho capito molto, non ho capito perchè nel condono hanno messo un'altezza inferiore di quella reale, oltretutto sia 230 che 257 cm non sono altezze "abitabili" (ma il condono va in deroga e cmq non sappiamo che fabbricato è).
Ad ogni modo, l'unica cosa importante è che TU NON DEVI DICHIARARE IL FALSO.
Quindi non esiste che "uso l'altezza del condono (dichiarando che il progetto in sanatoria era un falso)?"
Vorresti dichiarare il falso e per giunta dicendo che è stato un altro tecnico a dichiarare il falso?
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.