Ripristino bslcone

messaggio inserito venerdì 25 luglio 2014 da Mario

Mario : [post n° 345610]

Ripristino bslcone

Dovrei seguire dei lavori per il ripristino di un balcone che si presenta con copri ferro mancante. Sono già state fatte cadere tutte le parti pericolanti. Volevo avere consigli dell'intervento più corretto da fare sui ferri e poi di ripristino balconi. Grazie
Lia :
è in c.a. o profili tipo IPE e tavelloni? presumo in c.a.
C'è da capire come mai ha ceduto il copriferro, (se ha ceduto solo quello e quindi se il danno è solo superficiale o strutturale) se per carbonatazione o altro, magari per un rivestimento non di giusto spessore ed i ferri troppo "in pelle" hanno risentito degli sbalzi termici portando alla ferrurazione e distacco del rivestimento, o magari il tutto è stato agevolato dall'esposizione geografica - vento - pioggia -e da un non perfetto scarico ed allontanamento delle acque meteoriche che hanno agevolato col loro ristagno il distacco di cui ci parli, così come può essere entrato in contatto con sostanze ( esempio stupido, il sale che si dà l'inverno per il ghiaccio, se il cls non è idoneo o protetto non è che gli faccia esattamente bene...) che ne hanno agevolato il processo di distacco. C'è poi il problema della consistenza del cls usato per il getto e della sua fase di maturazione in sito; un'errata scasseratura e la non protezione dagli agenti atmosferici in fase di maturazione fanno danni incredibili!
Le maggiori ditte di produzione di materiali per l'edilizia hanno linee a ciclo completo per il ripristino del pacchetto, che prevede - dopo aver tolto ogni parte a rischio distacco- una pulizia dei ferri che si fa con la spazzola di ferro o comunque rigida; i ferri vengono trattati con un apposito prodotto che si sceglie in base al problema che ha generato l'inconveniente, poi si fa il ripristino con malte apposite; l'importante è che siano tutti prodotti della solita ditta produttrice e messi in opera seguendo scrupolosamente le indicazioni, perché sono sì prodotti "miracolosi", ma a condizione che siano posti in opera correttamente. Ti devi rapportare con l'impresa che eseguirà il lavoro in modo da identificare il problema madre in ogni sua parte e scegliere le soluzioni migliori. Spesso ho interpellato anche l tecnici delle ditte produttrici dei materiali che si sono sempre mostrati disponibili a guidarmi nella scelta progettuale.
Mario :
Grazie, la causa principale è la vetustà. Non è mai stato fatto alcun lavoro. E così la situazione è sempre peggiorata!
Mario :
Le maltempo devono essere messe a spruzzo per evitare vuoti o non occorre?
Mario :
Le malte, scusate.
giulio :
bravissima Lia, ha dato il consiglio giusto: demolizione cls ammalorato (o un po' in più) spazzolatura dei ferri, prodotto antiossidante sui ferri, ricostruzione del copriferro a cazzuola (lo spruzzo non migliorerebbe, anzi!), finitura in premiscelato, stucco e pittura.
Costo regione campania 120/130 euro x metro lineare escluso andito di servizio.
Iniziato l'intervento e valutati i tempi di esecuzione di ciascuna fase conviene portare a termine il lavoro, mai sospendere dopo la sola demolizione significa facilitare in processo di ossidazione dei ferri. Buon lavoro
Mario :
Grazie a tutti. La pratica va presentata come manutenzione straordinaria o no? Grazie ancora.
ponteggiroma :
no ordinaria, se mantieni colori e caratteristiche originali della facciata. Importante: fai attenzione che vengano controllate bene ed eliminate le cause dell'infiltrazione (dallecopertine e pavimenti dei balconi ad es.)
GeoAlessio :
...Non so in quale angolo recondito del Bel Paese opera Mario, ma se fosse dalle nostre parti questo intervento è da considerarsi un consolidamento strutturale...Ergo M.S. subordinata a S.C.I.A.
ponteggiroma :
Alessio, non mi trovi d'accordo (una volta tanto ci può stare....), io gli interventi sui frontalini li ho sempre fatti con comunicazione semplice in municipio, salvo far dichiarare all'amministratore che venivano rispettati colori e materiali originari. Altro discorso riguarda intervento in città storica per il quale serve comunque scia e N.O. soprintendenza.
GeoAlessio :
...Certo che possiamo esser in disaccordo, Viva Dio!...Altrimenti sai che noia?...Se l'intervento è di minore rilevanza hai tutta la vita ragione tu, ma visto che non ho letto nel post di Mario un cenno al ripristino dei frontalini, ma solo il trattamento dei ferri di armatura ed il conseguente rinnovo del copriferro, la soluzione io la inquadravo in un consolidamento strutturale che non rientra in una M.O....
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.