Stato autorizzato differente da catasto - acquisto casa

messaggio inserito martedì 18 novembre 2014 da Luca Turilli

[post n° 351667]

Stato autorizzato differente da catasto - acquisto casa

Buonasera,
la situazione è questa. Abbiamo a breve il rogito per l'acquisto di un appartamento (manca una settimana...).
L'architetto oggi ha ottenuto dalla proprietà lo stato autorizzato dell'immobile. Questo differisce dalla planimetria catastale. Ora, io i 258€ di sanzione non li voglio pagare. Come posso obbligare il venditore a regolarizzare la situazione? A me serve regolarizzata perchè devo ristrutturare... lui è obbligato dalla legge a vendere con lo stato comunale=mappa catastale?
Grazie
:
si è obbligato. Visto che sei tu la parte acquirente puoi concordare con il notaio la trattenuta dell'importo necessario alla regolarizzazione dal prezzo di compravendita.
Ricorda che non si tratta solo di 258 €, ma c'è anche l'importo di eventuali diritti di segreteria, l'aggiornamento catastale e non ultimo, la parcella del tecnico.
:
Ciao
si lui è obbligato per legge ad avere conformità tra stato reale, catasto e comune.
La sanzione di 258Euro ora è di 1.000Euro, ma solo nei casi in cui ci fosse difformità tra stato immobile e quanto dichiarato in comune. Se si trattasse di fare solo aggiornamento catasto (e quindi stato autorizzato in comune=stato reale immobile) c'è una sanzione per il ritardo dell'aggiornamento della planimetria che va dalla fine lavori a quando viene aggiornato, che non ricordo a quanto ammonta.
:
@I.: meno male che lo hai fatto notare...ma sai che non mi ero ancora aggiornata sulle novità, sono andata a vedere i moduli del Comune di Milano ed effettivamente sono cambiati dal 13/11: 1000 euro per lavori già effettuati e 330 per lavori già cominciati.

@Luca: il nick è inventato vero? non sto chattando con "quel" Luca Turilli :-)... cmq, come dicono i miei colleghi il venditore è obbligato a vendere con tutte le conformità, quindi anche con la conformità urbanistica, oltre quella catastale, (perché in realtà a livello urbano il catasto non è probatorio ma è necessario che sia aggiornato per la rendita, perché come sai tutte le tasse sono calcolate su quella) pena la nullità dell'atto di vendita. Come dice Ponteggi, fallo sapere al tuo notaio, vedrai che sarà lui stesso che fermerà il tutto, e ... piccolo consiglio (solo perché già passato con altri clienti) ... non far mettere nessuna clausola del tipo "il venditore sanerà a seguito" o altro del genere, perché il 90% delle volte è solo scritto ma poi i fatti vanno diversamente (anche perché tutto ciò che riguarda l'immobile, ne risponde il proprietario di quel momento e non chi aveva fatto l'abuso).in bocca al lupo :-)
:
scusate mi dareste cortesemente il riferimento normativo che porta la sanzione da 258 a 1000 euro? Ma stiamo parlando della sanzione per la CIL tardiva? grazie.
:
@Biba: sui moduli del Comune di Milano c'è scritto "sanzione ex art. 6 c. 7 DPR 380 2001"
:
grazie mille Valy, però quella sanzione lì c'è sempre stata ed è di 258 euro, riducibili a 86 euro se fai la CIL a lavori iniziati ma non ancora finiti. Però la storia che siano passata a 1000 euro da dove esce?? Me la sono persa. Lo domando perché quella era la tipica scappatoia x evitare la sanatoria, se adesso è andata a mille euro ciao scappatoia.
:
@Biba: sono andata a vedere pare che quell'art sia stato sostituito con questo "art 17 legge n.164 del 2014

ti giro i link:
vecchio articolo www.bosettiegatti.eu/info/norme/statali/2001_0380.htm#006
nuovo articolo www.bosettiegatti.eu/info/norme/statali/2014_0164.htm#17

Pensa che l'art parla di "semplificazioni in materia ediliza per snellire le procedure e permettere al cittadino e alle imprese di risparmiare"
MENO MALE! sono triplicate le sanzioni?!
:
Magari così finalmente la gente inizia a rendersi conto che i lavori conviene farli in regola ed al tempo giusto...
E' finito il tempo del "...faccio tutto da solo, tanto poi ci saranno le sanatorie..." oppure del "...faccio quello che mi pare, tanto c'ho n'amico geometra al comune che mi mette a posto le cose..."
:
La sanzione è passata da 258 a 1000 grazie al Decreto Salva Italia
:
Grazie a tutti e scusate se vi ho sfruttato, potevo anche cercarmeli da sola i riferimenti, ma pensavo fosse una questione regionale!
Allora, Ponteggi dice: la gente adesso farà le cose in regola. Io invece ne ho parlato ieri con un'amica (tecnico) che mi ha detto "io delle CIL tardive non ne ho mai fatte! Presenta la CIL e scrivici che i lavoretti da sanare li fai adesso; se non hai un'impresa che ti firma e ti dà il DURC, ci scrivi che i lavori li fa il cliente in economia." Sottolineo che questa ragazza non firma, fa le pratiche per il suo capo il quale evidentemente ha questa politica......
:
@Biba: anche io conosco qualcuno che lo fa, però il problema è che da noi sono pochissimi i lavori che si possono fare in economia :-/
:
@biba questo poi sta all'onestà del tecnico, ti ricordo e ti consiglio di ricordarlo al capo della tua amica, che la procedura da lei descritta è falso ideologico e pertanto perseguibile penalmente ai sensi di qualche articolo del c.p. Io ci sono passato e ti assicuro che non è una bella esperienza, hai letto "il processo" di Kafka? Situazione molto simile....e non vado oltre perché se ci ripenso mi vengono gli attacchi d'ansia.
:
Ma infatti io sono del tutto d'accordo con voi!!!!!!!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.