architetto dipendente / libera professione

messaggio inserito martedì 16 dicembre 2014 da Alessandro

[post n° 353471]

architetto dipendente / libera professione

Salve,
Sono dipendente di un Ente Pubblico con la qualifica di istruttore tecnico a tempo pieno e determinato e con la presente vorrei il Vostro parere in merito alla possibilità, se autorizzato dall’Amministrazione da cui dipendo, ad essere incaricato da un committente privato per prestazioni professionali tipo, progettazione, direzione lavori, coordinatore per la sicurezza, ecc..
L'art. 53 del D.Lgs. 165/2001 dichiara l'incompatibilità con incarichi retribuiti esterni ma nello stesso lascia la facoltà all'Amministrazione dalle quale si dipende di autorizzare il dipendente secondo criteri oggettivi e predeterminati, che tengano conto della specifica professionalità, tali da escludere casi di incompatibilità, sia di diritto che di fatto, nell'interesse del buon andamento della pubblica amministrazione o situazioni di conflitto, anche potenziale, di interessi, che pregiudichino l'esercizio imparziale delle funzioni, attribuite al dipendente. E’ chiaro che nel territorio di mia competenza sicuramente mi trovo in una situazione di conflitto di interessi ma negli altri comuni? Potrei essere autorizzato secondo voi? Secondo il mio dirigente no…., ma visto che ci sono molti pareri discordanti in merito, tra le quali ad esempio la differenza che sussiste tra le professioni che necessitano di iscrizione all’albo e quelle no, tipo il coordinatore per la sicurezza, qualcuno di voi ha esperienza in tal senso che può darmi un chiarimento?
Ultima domanda. Potrei fare il coordinatore per la sicurezza per il cantiere della mia abitazione, ovviamente senza essere retribuito, senza necessita dell’autorizzazione dell’Amministrazione da cui dipendo?
:
Per casa tua il problema non sussiste perchè tu sei il committente di te stesso quindi se hai i requisiti tecnici professionali puoi fare il coordinatore della sicurezza; oltretutto così ti assumi doppia responsabilità civile e doppia responsabilità penale (come coordinatore e come committente).

Fare il progettista per privati e il tecnico comunale nello stesso comune è vietato.

Fare il progettista in altri comuni dipende solo dall'assenso del tuo datore di lavoro.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.