...dopo la sanatoria serve abilità...ma è un casino enorme!!!

messaggio inserito sabato 23 maggio 2015 da elli

[post n° 362326]

...dopo la sanatoria serve abilità...ma è un casino enorme!!!

Ciao a tutti. Mi trovo in questa situazione. Dopo molte peripezie sono riuscita ad ottenere un permesso di costruire in sanatoria di un appartamento che era stato realizzato nel 1957 e per cui non era stata presentata nessuna variante per lo stato finale. Ora ho ottenuto il permesso di costruire in sanatoria ma sul modello del rilascio della sanatoria il comune richiedere di presentare domanda per il rilascio del certificato di agibilità! Dopo essere stata felice per avere "conquistato" questo sanatoria...ora mi è venuta la...morte!...avevo dimenticato questo...piccolo particolare!...e qui ci sono ancora casini!...perchè non credo che la proprietà lo abbia mai chiesto quindi l'appartamento non ha agibilità Ora: per chiederla, quello che mi frega è la dichiarazione di conformità degli impianti. Nel mio caso la sanatoria è stato un "semplice" atto sistemare la disposizione dei muri interni e una finestra e non è stata fatta nessuna opera nè muraria nè impiantistica quindi gli impianti sono vecchi del 1958 e nessump mai mi farà una certificazione degli impianti. Poichè l'appartamento è vuoto ormai da tempo (la proprietaria è morta) e quindi non ci abita proprio nessuno, sta per essere venduto al nipote che lo vuole sistemare. Secondo voi, io posso non richiedere l'agibilità, quindi lasciare l'appartamento inagibile, pagare la sanzione prevista daltitolo III del DPT 380 e quindi poi presentare la nuova pratica edilizia per la sistemazione interna che vuole fare il nipote e quindi chiedere normale agibilità (condividendo tutto il comune ovviamente)? Oppure che cosa fareste voi? Grazie mille e scusa la mia lungaggine!
:
CIAO, secondo me potresti chiedere all'impiantista, invece di certificare l'impiento , che ti rialsci una "dichiarazione di rispondenza dell' impianto" ,... per chiedere l'agibilità ...prova a sentire il comune se accetta,
:
...giusto sL: non mi ricordavo di questa dichiarazione! Ottimo suggerimento! Provo...e incrocio le dita!
Qualcun' altro ha altri suggerimenti?
:
Per quella che è la mia esperienza, in un caso simile ho semplicemente dichiarato che l'intervento a seguito del quale si faceva richiesta di agibilità, ovvero la sanatoria, non prevedeva nessuna opera e dunque nemmeno lavori sugli impianti. Pertanto ho barrato che non allegavo nessuna certificazione. Come ti dicevo nell'altro post, era una sanatoria per difformità esistenti fin dalla costruzione quindi era evidente che non c'erano state modifiche successive né lavori sugli impianti. Ho avuto anche il controllo dell'ufficio abusi e nessuno ha sollevato obiezioni.
:
concordo con biba, ma questa dichiarazione io la farei fare al proprietario con atto notorio dove dichiara che rispetto al progetto autorizzato non sono stati modificati gli impianti.
:
Grazie mille biba: il tuo caso mi sembra proprio uguale al mio! La tua indicazione è molto preziosa! E grazie mille anche a te ivana per la tua conferma! Siete troooopo forti!!! Grazie mille ancora e a buon rendere! :-)
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.