Specchio a parete di grandi dimensioni

messaggio inserito mercoledì 10 giugno 2015 da AlessandaCleo

[post n° 363099]

Specchio a parete di grandi dimensioni

Buongiorno, il problema che mi angustia è il seguente: devo far installare un grande specchio in un androne condominiale, appeso e non incollato, perché deve essere possibile rimuoverlo in ogni momento. Il fatto è che chiedendo in giro dei preventivi a varie ditte, mi viene caldeggiato da un condomino un vetraio che ritiene di poter fornire una lastra unica visarm di 330x200 cm, con cornicie montata attorno, da appendere con ficher nel muro. Il punto è che ritiene di non dover montare alcun supporto posteriore alla lastra i vetro ed io non m fido delle torsioni che si possono generare in una lastra unica di tali dimensioni. Tutti gli altri vetrai che sono intervenuti ritengono, come me, che non si possa assolutamente fare a meno di una fodera retrostante. Vorrei sapere se qualcuno ha avuto esperienza di vetri così grandi montati senza piano di supporto. Grazie
:
C'è da dire che il vetro tipo visarm viene utilizzato anche per rivestimento dei castelli per ascensori quindi è di per sè resistente ma per questi casi una volta montato e fissato alla struttura non viene più mosso/maneggiato, ecc.ecc. Visto che è un androne condominiale e c'è bisogno di una certa sicurezza (urto accidentale) anche io farei lo stesso tuo ragionamento anche per una mia tutela perchè se sei il tecnico del condominio e succede qualcosa, scommetti che poi vengono a cercare te? Quindi se proprio vogliono quel tipo di montaggio, lo mettano per iscritto su verbale di assemblea.
:
Ti ringrazio Kia per la risposta. Ci tengo a precisare che il suddetto vetraio intende fornirmi una lastra unica spessa solo 5mm per quelle enormi dimensioni di prospetto!!! MI toccherà modellare la lastra su un programma statico tipo sap e mostrare ai condomini le sollecitazioni a cui va incontro quel benedetto specchio...ma dubito che ci potranno capire qualcosa. Il problema è che io non sono il tecnico incaricato ufficialmente, ma la mia etica professionale mi impone di oppormi ad una installazione così, come dire, spericolata!
:
visarm è una "vecchia" definizione con cui si intende un vetro stratificato (con pellicola). Ormai si usa pochino, le norme non parlano mai di vetri o specchi visarm ma "di sicurezza". Probabilmente si tratta di un normale specchio (assicurati che sia definito di sicurezza, se il vetraio è uno serio lo dichiara già in fase di preventivo, è suo interesse farlo). Che io sappia, uno specchio è sempre di sicurezza, per vie dell'uso che ne viene fatto.
Detto questo, è effettivamente grandino ma credo che il punto sia non tanto il vetro quanto i fissaggi e la cornice, ma soprattutto come e da chi viene maneggiato in seguito. Potrebbe bastare che venga semplicemente incollato ad un supporto di una certa resistenza (pannello in lamiera, monopanel...). Dal punto di vista normativo, se è di sicurezza sia tu che il vetraio potete stare tranquilli.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.