3+2 o quinquennale?

messaggio inserito lunedì 18 luglio 2016 da VolpeMattia

VolpeMattia : [post n° 384122]

3+2 o quinquennale?

Salve a tutti, ho da pochi giorni terminato la maturità, sono diplomato al liceo artistico, il mio sogno è quello di diventare un architetto, sono convinto della mia scelta, e credo di avere buone capacità in questo ambito. Domani effettuerò l'iscrizione per l'università di napoli Federico II, ho molti dubbi a riguardo, non so se scegliere la 3+2 o la quinquennale, quale di queste mi porterà più frutti? La mia intenzione è quella di fare 3 anni a Napoli e fare poi la specialistica di altri due anni a Milano, al politecnico. Per poi andare all'estero in cerca di lavoro, ho in mente posti molto lontani da dove sono ora, secondo voi con una laurea di 3+2, riuscirei a realizzare tutto questo?
ju :
ciao secondo me buttati subito nella quinquennale. io sono laureata triennale e non ho continuato per varie dinamiche anche personali e familiari ma soprattutto perche non ho trovato una specialistica lineare con il mio percorso precedente; ho fatto un master che non mi è servito a nulla e ora sto valutando di iscrivermi alla specialistica in restauro; la quinquinnale resta quella che ti da piu possibilità e visibilità perchè i professionisti piu esperti gli iunior non li guardano proprio.
in bocca al lupo per tutto.
Mate :
Io ti consiglio la triennale, per il semplice fatto che se ora sei sicuro di cosa vuoi fare, non è detto che lo sarai fra tre anni.
Io ho quasi finito i tre anni e ho deciso di continuare con un percorso più vicino all'ingegneria, e non avrei potuto farlo altrimenti.
alsi :
In generale non é facile sai, io ho fatto un quinquennale e dovendola rifare troverei sciocco fare 3+2, una perdita di tempo, ma e se si dovesse cambiare? Molti dopo i 3 fanno 2 nel posto che hanno scelto durante questo primo periodo. A questo puo' servire, ma chissa' se vorrai cambiare.
Se vuoi fare 3 napoli e poi portarti all'estero allora ti dico che milano non ti serve. Sono in Germania e conosco molti che hanno fatto 3 nel loro paese e 2 in Germania. Durante i 3 studia la lingua che ti interessa e vedi se vinci Erasmus, se ci riuscerai allora poi sarà tutto più facile. La laurea biennale finale nel paese di arrivo praticamente ti porta al livello di un altro professionista di li e la corsa sarà veramente finita.
VolpeMattia :
Alsi, grazie per la risposta, quindi tu mi consigli di fare 3 anni qui a napoli studiando la lingua che mi interessa, per poi spostarmi direttamente all'estero? E continuare gli studi lì? Un'altra cosa volevo chiederti, facendo la triennale e poi due anni sempre nella stessa facoltà, non vieni valutato come uno che ha fatto la quinquennale?
VolpeMattia :
Mate, grazie per la risposta, se tu ti avvicini ad un percorso di ingegneria, dopo come verrai valutato, architetto o ingegnere?
VolpeMattia :
Ju, grazie per la risposta, se io faccio tre anni in scienze dell'architettura e poi faccio la specialistica di altri due anni, non c'è possibilità di trovare un corso di specialistica che sia di architettura? Poi volevo chiederti un'altra cosa, un'architetto che ha fatto la3+2 viene valutato diversamente rispetto a chi invece ha fatto la quinquennale classica? E perchè? Non sono comunque 5 anni?
Ju :
Si quello si . . Ma ricorda ke devi fare cmq 5 anni poi le specialistiche di architettura non sono molte alla fine gli esami sono quelli.. valuta bene..per quello ke ne so io di esperienza mia personale se devi lavorare in qualke studio in Italia danno più importanza a ki ha fatto la quinquennale.. all estero non lo so!
VolpeMattia :
Grazie mille, penso che mi iscriverò alla quinquennale, per poi andare all'estero. Scusa la mia ignoranza, ma all'estero la laurea in architettura vale come qui in italia oppure no?
Ju :
Con la quinquennale vai sicuro.. anche all estero!
Mate :
Nel caso sarei architetto junior per via della laurea triennale e ingegnere, ovviamente dopo aver fatto l'esame di stato.

Comunque considera che a Milano ad esempio non esiste poi l'indirizzo quinquennale
E che io sappia all'estero nemmeno. Per il biennio puoi scegliere l'indirizzo che vuoi, ad esempio restauro, interno etc e vale alla fine come una laurea triennale
VolpeMattia :
Grazie ju e mate, ero in alto mare, quando esci dal liceo non sai bene come muoverti è tutto nuovo e non c'è mai nessuno che ti spiega bene le cose, ho scelto di fare la quinquennale così da avere un percorso più lineare e diretto, per poi provare a trasferirmi, grazie mille!!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.