Docfa: Variazione per ampliamento e variazione per planimetria mancante

messaggio inserito venerdì 11 novembre 2016 da Kokka

Kokka : [post n° 389282]

Docfa: Variazione per ampliamento e variazione per planimetria mancante

Buonasera rivolgo ai più esperti in materia di pratiche catastali alcuni quesiti riguardanti due pratiche catastali:
- I ^ pratica trattasi di edificio residenziale singolo unico piano con giardino di pertinenza, unico numero di particella (il terreno intorno risulta graffato all’edificio),
A seguito di ampliamento dell’immobile il catasto mi chiede la soppressione e creazione di nuovo subalterno
Non essendoci ad oggi subalterni posso assegnare direttamente il num. 1 all’abitazione mantenendo il num della particella? E il giardino assumerà il sub 2 o rimarrà graffato all’abitazione (sub 1)?
Caricherò comunque un’unica scheda planimetrica con i due sub o devo caricare due schede una per ogni sub?
All’interno del Docfa dovrò indicare una variazione con una soppressione e due costituzioni? Ma se devo indicare la soppressione perdo la particella originaria in assenza di sub?

- II^ Pratica trattasi di un appartamento oggetto di compravendita ma per il quale al catasto non sembra esserci un elaborato planimetrico
Dal momento che per la vendita serve una planimetria catastale devo presentare un EP tramite procedura Docfa; più volte ho provato a caricare il docfa sul sister con causale “planimetria mancante” ma è stata sempre respinta per errata indicazione della causale
In alternativa quale causale posso utilizzare? Non si tratta di una variazione in quanto non è stato fatto alcun tipo di intervento o modifica sull’immobile.
Nel caso in cui l’edificio si trovi in una via il cui nome non è presente nell’archivio dei toponimi devo inserire anche la causale cambio di toponomastica immagino, e questo comporta qualche adempimento aggiuntivo o è sufficiente indicare il nuovo indirizzo?

Questi i miei quesiti, vorrete scusare eventuali imprecisioni ma mi avvicino per la prima volta a queste problematiche e sto imparando in campo.
Ringrazio quanti vorranno darmi consigli e indicazioni utili per la corretta impostazione delle due pratiche.
maya27 :
In merito al tuo post ti consiglio:
I^ Come subalterno se lo vai a costituire prenderà il num. 501, come documento sarà in soppressione 1 in costituzione 1. Relativamente al giardino risulta corte esclusiva, non trattandosi di condominio. Puoi lasciarlo come graffato al 501, oppure, nella stessa scheda delle unità immobiliari, nella sezione Unità in costituzione" aggiungerai due righe con ndicazione del sub. 501 e 502. Al tempo stesso in planimetria, che sarà unica comprensiva della corte, scriverai sub. 502, in modo da dargli l'individuazione.
II^ Di cosa si tratta di preciso di elaborato planimterico o di planimetria catastale? Le due sono completamente differenti, e se parliamo di elaborato planimetrico non è necessaria la presenza, fino a nuova variazione. In caso di planimetria catastale mancante devi capire il motivo: Non è mai stato accatastato l'immobile o non è stata mai introdotta agli atti? Nel primo caso non devi procedere con una variazione ma con un accatastamento. Nel secondo con un preallineamento, ovvero avere almeno gli estremi della denuncia fatta in catasto ed a quel punto inserire come causale planimtria mancante. relativamente al cambio di toponomastica devi comunicarlo, altrimenti non è riconosciuto dal sistema.
Purtroppo ti sto parlando in termini tecnici, per cui ti potrebbe risultare difficile anche l'operazione da fare. Rimango a disposizione, anche se ti consiglio di farti supportare da qualche collega in zona. Se hai ulteriori necessità puoi contattarmi via mail. Vediamo che si può fare.
email
In bocca al lupo
Kokka :
Grazie Maya27.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.