Cambio destinazione d'uso con opere

messaggio inserito venerdì 25 novembre 2016 da Letizia

Letizia : [post n° 389911]

Cambio destinazione d'uso con opere

Salve a tutti!

Volevo chiedervi un consiglio per un cambio di destinazione d'uso da laboratorio c3 a residenziale.
Ho visto che sono dovuti:

1 conguaglio oneri di urbanizzazione nuova costruzione (nuova destinazione - precedente destinazione)
2 oneri di urbanizzazione per ristrutturazione della nuova destinazione
3 contributo sui costi di costruzione

Il contributo sui costi di costruzione é una bella mazzata. In questo caso non sono sicura che sia dovuto perché forse il laboratorio in esame si può considerare unifamiliare. Ma non sono sicura.

Per cercare di risparmiare allora ho pensato che si potrebbe fare la ristrutturazione prima di chiedere il cambio di destinazione d'uso. Ho visto che per industria e artigianato sono dovuti solo gli oneri di ristrutturazione ma non il contributo di costruzione.

Secondo voi si può fare così e Po il chiedere il cambio di destinazione d'uso senza opere pagando solo il conguagli degli oneri di urbanizzazione o c'è qualche restrizione per cui ad esempio dopo una ristrutturazione non si può cambiare destinazione d'uso per un certo periodo di tempo?

Ringrazio tutti quelli che sapranno darmi un consiglio!
maya27 :
La mazzata è normale per il fatto che queste situazioni vengono calcolate come nuove costruzioni e non come ristrutturazioni. Dovresti vedere la normativa di riferimento, in quanto in alcuni casi ti si chiede che lo stato dei luoghi deve essere tale fino ad una certa data. Ma ogni regione ha la sua.
Letizia :
Ho provato ma non so bene dove cercare. Sai come si chiama la normativa di riferimento?
delli :
nella destinazione produttiva non si paga il costo di costruzione ma lo smaltimento rifiuti.... oppure, se esegui opere, si paga una % sul computo metrico delle opere stesse
tieni presente comunque che i tecnici del comune non è che sono li a farsi passare sotto il naso la pratica divisa in due parti per non farti pagare gli oneri dovuti :-) se non sono proprio storditi se ne accorgono
dovrebbero essere 5 anni di tempo tra il 'senza opere' e l'eseguire le opere
inoltre, il cambio d'uso senza opere di un produttivo verso un residenziale è abbastanza una forzatura e alcuni comuni la considerano comunque onerosa
bye bye
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.