busta concorso anonima o no

messaggio inserito giovedì 1 dicembre 2016 da aspirantearchitetta

aspirantearchitetta : [post n° 390129]

busta concorso anonima o no

Buonasera, vorrei un consiglio su un dubbio che mi attanaglia. Ho partecipato al concorso del comune di Pomezia per un giardino, riservato a studenti/neolaureati e nel bando si chiedeva una busta grande con gli elaborati su supporto rigido, con all'interno un'altra busta con la scheda del partecipante, autocertificazione ecc.
Avendo partecipato a un paio di concorsi analoghi, ho supposto che la busta esterna dovesse rimanere anonima, essendo i miei dati nella busta piccola.
Immaginate la mia sorpresa quando l'impiegata del protocollo mi dice che se non scrivo il mio nome sulla busta lei non può accettarla. Mi tratta con aria di scherno, dice che pure le grandi aziende quando partecipano a gare mettono sempre sulla busta il nome del concorrente. (a me sembra una grandissima cavolata, le offerte non dovrebbero essere anonime?) A riprova del suo argomento, mi mostra un paio di buste di altri gruppi, che riportano i nomi dei partecipanti (comunque erano tutti studenti, quindi potevano aver scritto il nome perché il bando era poco chiaro). Allora metto il mio nome sulla busta e la consegno, però continuo ad avere un po' l'ansia.
Infatti, tornando a casa ho controllato qualche altro bando e dicono sempre di lasciare la busta esterna anonima.
Il bando di Pomezia non parlava esplicitamente di lasciare la busta o le tavole anonime. Ora però mi ritrovo con la busta firmata e le tavole all'interno anonime, secondo voi rischio di essere squalificata?
Vi ringrazio in anticipo.
ArchiFra :
è molto irregolare. la norma è che la busta piccola contiene i dati, la busta grande contiene gli elaborati. entramb bianche e anonime. alla consegna, a ogni busta viene assegnato un numero e vengono divise: da un lato le buste numerate con gli elaborati, a parte buste numerate coi dati.
in questo modo non si sa di chi sono gli elaborati, lo si sa solo a valutazione finita quando si incrociano i numeri assegnati.
io una bella segnalazione la farei
fulser :
Per quanto riguarda i concorsi di progettazione in genere si, le buste sono anonime.
E' vero però che nelle gare d'appalto pubbliche per lavori le aziende devono mettere il proprio nome, eccome. Credo che il primo ad avere sbagliato sia il comune che ha chiarito poco la questione; perciò penso che, non essendoci definizioni chiare, sia poco probabile che tu venga esclusa.
aspirantearchitetta :
Infatti, la procedura con la quale sono familiare è quella descritta da Archifra.
Comunque in effetti l'errore è loro nel non specificare le cose. Con il sennò di poi però avrei dovuto far mettere per iscritto all'impiegata il diniego di accettazione della busta anonima. È esperienza anche questo.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.