aggiornamento planimetrie in catasto e comune per vendita casa

messaggio inserito martedì 20 dicembre 2016 da simone

simone : [post n° 390729]

aggiornamento planimetrie in catasto e comune per vendita casa

Buongiorno
Dovrei vendere il mio appartamento ed ho un problema di planimetrie. le planimetrie del catasto con coincidono con lo stato di fatto dell'immobile.
Le modifiche sono:
- interno appartamento, una porta ha cambiato di posizione ( modifica di 3 anni fa)
- interno appartamento, una porta è stata tolta e lasciato libero il passaggio ( modifica di 3 anni fa)
- interno appartamento, è stata messa una finestra di chiusura della loggia che prima era aperta.( modifica di + di 10 anni fa)
- sotterraneo, la cantina è stata divisa in 2 stanze con una porta ( modifica di 1 anni fa)

modifiche mai dichiarate.

le mia domanda sono:
- posso regolarizzare il tutto?
- a chi devo rivolgermi?
- a quanto potrà ammontare la spesa?

grazie

cordiali saluti
Sere :
Non ha un semplice problema di planimetrie catastali, sono stati effettuati dei lavori non autorizzati. Si rivolga ad un tecnico della sua zona che saprà rispondere alle sue domande con cognizione di causa, verificherà il corretto stato dei luoghi, procederà con una sanatoria secondo i regolamenti locali e ci saranno delle sanzioni da pagare al comune. Solo alla fine si procederà con l'aggiornamento delle planimetrie al catasto.
Kia :
@Sere: ma non è detto che siano abusivi. Una volta si facevano i lavori anche con le autorizzazioni ma non si procedeva alla variazione catastale. Anche perchè la conformità catastale negli atti dai notai è richiesta dal 2010 se non erro, quindi prima tutti stavano con le vecchie planimetrie e chi si è visto si è visto.
deve prima verificare se queste modifiche sono state preventivamente autorizzate in comune e solo dopo si può sapere che via prendere (la sanatoria se non sono autorizzati oppure il semplice aggiornamento catastale se invece lo sono). Si rivolga ad un architetto che possa seguirla in tutto l'iter.
dagabo :
Buonasera,
per quanto riguarda la sua richiesta si dovrebbe fare una pratica in sanatoria. In base al suo Comune, ed al suo regolamento edilizio, si effettuerà una CILA o un PDC in sanatoria.
Così facendo si può regolare a livello comunale. (con presenza di una possibile multa)

Per quanto concerne lo stato catastale è lievemente diverso in quanto bisogna capire se le opere sono state realizzare con o senza autorizzazione edilizia; pertanto, nel caso in cui non siano stati effettuati autorizzazioni edilizie è molto semplice: si effettua una variazione catastale.
Nel caso in cui si è fatto una autorizzazione edilizia si effettua una variazione catastale con possibili multe.

Purtroppo dipende tanto da dove si trova lei.
Se contatta un suo tecnico di fiducia nel posto di residenza può consigliarla al meglio.
Se ha bisogno di altre info può contattarmi via mail email
Sere :
@Kia, certo, ma Simone ha specificato che quei lavori non sono stati mai dichiarati, e a parte quello della finestra, sono stati effettuati tutti tre e un anno fa. Se fosse stato seguito da un tecnico probabilmente non avrebbe avuto ora tale problema, quindi ho dato per assunto che siano abusivi.
Kia :
@Sere, scusa, che scema che sono, avevo inteso mai dichiarate al catasto! no, allora hai ragionissima
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.