può uno scavo generare crepe all'edificio? si, come?

messaggio inserito martedì 24 gennaio 2017 da maya27

maya27 : [post n° 392210]

può uno scavo generare crepe all'edificio? si, come?

Avrei bisogno di una consulenza: a seguito di una lavoro di scavo a sezione obbligata abbastanza importante, si sono verificate, sulla parete adiacente allo scavo, solo in prossimità ad esso, degli accenni di crepa, dapprima verticali e poi diffuse orizzontalmente. Per il momento sono superficiali, però si sono verificate sia sulla parete al piano terra che dal solaio a scendere del piano S1. E' possibile che derivino dall'entità dello scavo??
A parte il "prima non c'erano, ora ci sono!" se dovessi relazionare per una perizia di stima danni, che riferimenti tecnici posso avere? Libri, teorie .... ????
Grazie.
alsi :
Cara Maya, con queste cose vacci con i piedi di piombo, se non hai una buona esperienza strutturale è arrivato il momento di chiamare un collega che ne ha, in che cittá ti trovi sei a Roma? Se è cosí ti posso indicare un collega che fa al caso tuo.
Geomapache54 :
Ciao maya27.
Uno scavo effettuato in adiacenza ad un fabbricato può produrre le seguenti conseguenze:
- le vibrazioni causate dalle lavorazioni possono portare alla formazione di crepe nell’edificio;
- lo smuovere il terreno può causare non pochi problemi alle fondamenta che possono perdere in stabilità determinando quindi anche la mancanza di stabilità della struttura.
A fronte di ciò, sarebbe stato opportuno che l’impresa avesse proceduto allo scavo in adiacenza al fabbricato adottando opportune cautele; utilizzando cioè mini escavatori ed interventi di tipo manuale.
Alla prossima.
Geomapache54
maya27 :
Grazie ad entrambi.
il mezzo utilizzato è stato di tipo meccanico e lo scavo per una decina di giorni non è stato neanche tamponato con tavolato di contenimento, lasciando il terreno reggersi per forza di gravità!
Oggi ho ripetuto un sopralluogo in zona ed ho notato ulteriori crepe in prossimità dei vincoli solaio-parete interni proprio sul lato interessato allo scavo. Inoltre, ho visto che per poter permettere la connessione tra l'interrato esistente e quello scavato è stata demolita una buona parte di setto in cemento armato (3x3) che dava la continuità al fabbricato della cliente essendo una struttura con tipologia a schiera con parete divisoria in comune.
Ho interpellato un ingegnere, con il quale avrò incontro in settimana, in quanto vorrei che le mie conoscenze tecniche siano confermate da qualcuno più esperto in materia.
Vi ringrazio ancora.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.