Documento di manutenzione ordinaria valido per ti accatastamento immobile?

messaggio inserito mercoledì 25 gennaio 2017 da moky

moky : [post n° 392239]

Documento di manutenzione ordinaria valido per ti accatastamento immobile?

Buongiorno ho un appartamento in cui nel 2005 ho svolto dei lavori di ristrutturazione in particolare ho eliminato uno sgabuzzino è tolto una porta liberando L intera parete.. ho fatto un documento di manutenzione ordinaria. Ora ho dovuto fare un riaccatstamento perché la piantina non era conforme alla vecchia distribuizione dei locali L ingresso è stato unito al salone. Ora ho la nuova piantina accatastata. La domanda è quel documento è un titolo valido per L avvenuto nuovo accatastamento oppure oggi devo pagare una penale per non aver fatto le cose corrette? E nel caso a quanto ammonta questa penale? E cosa devo fare? Grazie!!!!!!
ivana :
Forse rivolgersi ad un architetto in carne ed ossa. Non capisco se lo stato dei luoghi è difforme alla pratica presentata in comune, ed in questo caso deve fare una sanatoria. Oppure si tratta di accatastamento tardivo. In questo caso pagherà una penale all'agenzia delle entrate, se non sono già scattati i termini di prescrizione. Una curiosità, ma chi le ha riaccatastato l'appartamento non ha risposto alle sue domande?
ArchiFra :
e comunque nel 2005 non si riusciva certo a fare rientrare in M.O. la demolizione di tramezze. si rivolga a un architetto vicino a lei che valuterà lo stato delle cose e eventuali rimedi
moky :
Purtroppo no non ha fatto nessuna domanda.. in ogni caso gli spazi sono difformi.. L ingresso non c è più è tutto salone (è stato tolto il muro)e la cucina è diventata una cameretta ma senza modificare gli spazi (i muri sono rimasti come erano) Non abbiamo fatto all'epoca L' accatastamento ma solo ora. A quanto ammonta la penale per il comune di Roma? E quali sono i tempi per la prescrizione? Se sono scattati i termini di prescrizione non devo fare niente? Grazie
ArchiFra :
deve per forza rivolgersi a un architetto che valuti se si tratta solo di mancato accatastamento, e quindi se i lavori sono stati fatti in conformità al progetto autorizzato dal comune, o se i lavori sono abusvi: in quest'ultimo caso bisogna vedere se sono sanabili, in particolare se i rapporti aeroilluminanti e le altezze non rispettano quelle minime obbligatorie non può sanare ma deve ripristinare.
ivana :
Concordo con Archifra. Il mio dubbio sulla necessità di una sanatoria è appunto perchè menziona una pratica di manutenzione ordinaria, impossibile per demolire murature nel 2005! Verifichi con un architetto se è tutto conforme, perchè altrimenti con questo nuovo accatastamento praticamente ha fatto un'autodenuncia.
ivana :
PS le sanzioni e relativa eventuale prescrizione sono solo per accatastamento tardivo. Nel caso di lavori abusivi non esiste prescrizione.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.