procedura esclusione dalla vas

messaggio inserito sabato 28 gennaio 2017 da salvia

salvia : [post n° 392393]

procedura esclusione dalla vas

Buongiorno a tutti
Qualcuno sa darmi informazioni, o segnalarmi dove ne possa trovare di univoche, sulla proceduta di esclusione dalla VAS di un piano attuativo?
Ho trovato un documento dell'ANCI secondo il quale, con PGT adottato, per i piani inseriti in schede d'ambito non sarebbe necessaria.
Grazie!
Cali :
Io sto avendo a che fare con un rapporto preliminare di assoggettabilità a VAS. Se la zona non è troppo critica, si può passare prima per la verifica di assoggettabilità sperando che non te la passino a VAS. Poi è una questione regionale, in che regione stai redigendo il piano attuativo? Nell'art.12 del d.lgs. 152/06 trovi le linee guida. Comunque è bene che vai in Regione a parlare con chi si occupa di Vas e avere un parere preventivo circa la procedura da seguire: verifica di assoggettabilità o direttamente VAS. Dipende da progetto a progetto.
salvia :
Cali grazie per le info, mi attivo subito.
Piano in Lombardia.
salvia :
Cali, per caso hai un'idea della procedura da seguire? In Comune mi hanno detto che la richiesta va fatta a loro... Scusa è la prima volta e la cosa un po' mi disorienta... grazie!
cali :
innanzi tutto ti consiglio di studiarti il D.Lgs. 3 aprile del 2006 n.152 e il D.Lgs. 16 gennaio 2008 n.4. Io ho iniziato così. Riguardo al Comune io non credo che stia a loro la approvazione della VAS, ma dovrebbe stare alla Regione. Ti posso chiedere se il tuo comune è un grande comune, tipo Milano, o uno piccolo??. Forse anche questo fa la differenza. Io ho a che fare con un piccolo comune. il problema generale italiano è che ogni Regione, ma peggio ancora, ogni Comune ha regolamenti e Delibere legislative diverse; e questo rema contro il nostro lavoro; è un gran casino!! comunque sia, per quanto riguarda la VAS la procedura dovrebbe essere nazionale, io ho a che fare con la regione Lazio, non so se ci sono differenze con la Lombardia, oddio, non mi stupirei... Io credo che il comune ti abbia detto così perchè la VAS va prima consegnata al Comune che "se ne appropria" e poi il Comune, che per la VAS rappresenta l'autorità Procedente, la consegnerà in Regione. Non puoi essere tu privato a consegnarla in Regione, ma Il Comune. Quindi credo che è per questo che ti hanno detto così. Cosa molto importante da fare subito è capire se nel tuo caso devi fare subito una VAS vera e propria o se puoi passare per la verifica di assoggettabilità a VAS, facendo quindi un Rapporto prelimare ambientale, pregando che non te la passino a VAS....io anche se sono un privato, ho iniziato andando in Regione, nell'orario di ricevimento al pubblico, e parlando con la tipa che si occupa di VAS, chiedendogli proprio sinceramente cosa dovevo fare e che cosa vogliono vedere in questo rapporto preliminare (la mia per fortuna è una verifica di assoggettabilità). Io ti consiglio di cercarti il numero d telefono dell'ufficio VAS della tua Regione, chiamare, chiedere quando ricevono il pubblico e andarci e chiedere direttmente a loro dei chiarimenti. Poi, se tu sei un privato e non un tecnico del comune, puoi anche elaborarla te la VAS o rapporto prelimnare che sia, però poi lo devi consegnare al comune perchè è il comune il PROCEDENTE, non tu arch.X. Spero che sono stata chiara. Qualsiasi cosa chiedimi, io ci sto passando proprio ora, anche io per un piano attuativo in variante al PRG. Se non ci aiutiamo tra di noi meglio lasciar perdere questo lavoro perchè è veramente un gran casino. E la VAS forse è ciò che funziona meglio...
salvia :
Ti ringrazio Cali. Ho dovuto mettere da parte questo lavoro per altre urgenze, ti faccio sapere.
Intanto veramente grazie per le tue info.
Buon lavoro!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.