Pagamento parcella professionale senza incarico

messaggio inserito lunedì 30 gennaio 2017 da Elli

Elli : [post n° 392488]

Pagamento parcella professionale senza incarico

Salve,
avrei bisogno di un consiglio di un professionista visto che non sono del settore.
Vi spiego brevemente la situazione.
Un paio di anni fa ho ristrutturato casa dando in mano il tutto ad un impresa che si è rivelata assolutamente non professionale, incapace e negligente. A fronte di questo, a seguito di visita dell'asl, i lavori sono stati sospesi e si è reso necessario chiamare un tecnico per redarre il PSC.
L'impresario si è affidato,per svolgere questa prestazione professionale, ad un amico architetto con il quale collabora. Ho versato una cospicua somma di denaro all'impresario edile che doveva servire anche a coprire le spese tecniche (ma non ho nessun documento che attesti che parte della somma sarebbe dovuta andare al tecnico).
Dopo un anno l'architetto mi ha recapitato una notula proforma di 500€ per la prestazione svolta dicendo di non aver mai ricevuto la somma di denaro. Ora, passati due anni ricevo un sollecito di pagamento dal suo avvocato (anche se in realtà una fattura non è mai stata emessa).
Io non ho mai ricevuto preventivo nè tantomeno firmato alcun incarico professionale ma effettivamente il PSC è stato redatto e da me firmato.
Come mi devo comportare?
Grazie
ivana :
Inutile dirle che gli errori sono stati tanti, il primo fra tutti l'essersi rivolto ad una impresa e non ad un architetto che avrebbe tutelato i suoi interessi nei confronti dell'impresa. Ora sta a lei: pagare i 500 euro e chiudere con il tecnico. Non ha firmato lettera d'incarico. Però l'incarico è stato svolto. Non si è opposto alla notula a suo tempo. E' sicuro di voler affrontare una eventuale citazione? Per 500 euro non penso che le convenga.
Altra cosa invece: è sicuro che i lavori effettuati siano stati regolarmente denunciati in comune? Le hanno consegnato tutti gli attestati di conformità degli impianti? Sono stati eseguiti a regola d'arte?
alsi :
Caro signore, quando lei si fa fare un lavoro in casa sua lei per legge è "il committente" e si assume delle responsabilita che non puó demandare all' impresa o a chi vuole lei. è anche responsabile di denunciare i lavori che si compiono al comune e aggiornare il catastale. Ci parla di un incarico per PSC e sicuramente anche CSE, non ha fatto contratti con nessuno, non ha fatture o documenti, paghi e si faccia fare la fattura questa volta 500€ sono anche davvero poche per questo tipo di incarico. Prossima volta faccia i contratti, si faccia fare preventivi regolari, pretenda fatture e soprattutto si scelga Prima e non Dopo un tecnico di fiducia.
biba :
Dicono bene i colleghi. Aggiungo che il motivo per cui "in realtà una fattura non è mai stata emessa" è che tu non hai ancora pagato l'architetto. Quando un professionista emette fattura, il fisco suppone che abbia percepito il compenso per cui gli chiede di pagarci sopra le tasse. Ecco perché si fanno prima le note por forma e solo dopo, in genere, le fatture.
Ily :
Guarda caso si vogliono risparmiare i soldi per la consulenza di un bravo tecnico, ci si rivolge direttamente a un'impresa (magari la più economica, quelle che... ristrutturazione completa 10000 €), poi il lavoro viene fatto male, ci si trova nei guai e si implora aiuto su un sito di architetti.
Kia :
stiamo sanando una marea di situazioni analoghe in cui il padrone di casa si è rivolto direttamente all'impresa. Tra lavori fatti male, abusivi (anche su immobili vincolati) e senza rilascio di certificazioni ci si chiede come possa una persona infilarsi in tali casini quando avrebbe potuto fare le cose per bene fin dall'inizio pagando un architetto di fiducia che seguisse tutte le fasi compreso la liquidazione all'impresa, che mi pare essere il problema sollevato nel post. Tra l'altro non ho mai sentito che il coordinatore per la sicurezza venga pagato dall'impresa....
Chiederei una spiegazione all'impresario che le ha tirato questo bel bidone..ma probabilmente non c'è nessuna traccia che lei ha versato a lui un importo che doveva coprire la redazione del psc....quindi mi sa che non le resta che pagare i 500 euro. Tra l'altro mi permetto di dire che il collega ha praticato un prezzo troppo basso perchè si viaggia dai 2000 euri in su per questa prestazione. Io se fossi in lei mi porrei anche una domanda sulla legittimità dei lavori eseguiti...perchè se tanto mi dà tanto....
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.