Committente82

messaggio inserito domenica 12 febbraio 2017 da Committente82

Committente82 : [post n° 393145]

Committente82

Buonasera, scrivo per chiedere un consiglio non essendo el campo.
Ho chiesto ad un'amica architetto di seguire alcuni lavori di restyling di casa mia.
Erano lavori puntuali da fare in casa: sistemare la stanza del piccolo con armadi e illuminazione varia; arredare il bagno; organizzare meglio l'area-bar e lavoretti del genere. Stiamo in contatto da aprile 2016 e lei sin da subito ha lavorato producendo soluzioni per i vari interventi con disegni 2d e render fotorealistici; mi ha accompagnato dalle varie maestranze con i disegni esecutivi di oggetti disegnati da lei e con questi s'è prodigata di curarne sia la realizzazione che la messa in opera a regola d'arte, s'è prodigata a farsi fare preventivi nei negozi di arredo. Per svariati motivi solo adesso abbiamo terminato una parte dei lavori e vorrei darle il suo corrispettivo parziale che, purtroppo non abbiamo fissato in anticipo, visto anche il rapporto di amicizia che ci lega.

Quanto credete sia giusto darle?
Grazie anticipatamente
ArchiFra :
non possiamo sapere nè il tempo nè la difficoltà. parli direttamente con la sua amica, senza aspettare che sia lea sollecitare un pagamento, e le chieda la fattura: sarà la sua amica a stabilire l'importo congruo per questo annod i lavoro
Committente82 :
La ringrazio per la risposta ma il problema è proprio quello, lei mi ha detto di far da me ma io non voglio non render merito alla sua professione ed esser scorretto del compenso.
Almeno orientativamente come posso comportarmi?
biba :
Ce ne fossero di persone così corrette, bravo. La tua amica invece, mi dispiace dirlo, ma non rende molto onore alla professione: non si può dire ad una persona "fai tu" quando si parla di compensi, anche perché, sul serio, nessuno a parte lei può sapere se su una cosa ha lavorato un mese o una settimana! Certo non possiamo saperlo noi.
Kia :
Biba, non so se hai mai lavorato per amici/parenti...è molto difficile comportarsi alla stessa maniera che con clienti estranei e spesso si sbaglia a non definire subito le cose. E mi ci metto anche io in testa! Però in questo caso specifico mi pare che non ci siano contenziosi o insoddisfazioni quindi penso che proprio in virtù di un buon rapporto di amicizia la cosa si risolva bene solo semplicemente parlandone tra i diretti interessati.
Committente82 :
Complimenti a parte, percui vi ringrazio, non mi siete di aiuto! Scherzi a parte, provo in quest altro modo:
Secondo quanto spiegato ed essendo voi del campo, sarebbe più giusto che l ammontare si aggiri intorno ai €500 o ai €2000? In linea di massima ovviamente.

Buona giornata a tutti
ArchiFra :
per come ha descritto (progettazione anche degli arredi con relativi esecutivi, render, assistenza in negozio e consulenza all'acquisto nonchè ai rapporti con le maestranze artigianali) direi che la cifra è più vicina ai 2000, se non superiore, ma non sapendo quanto effettivamente abbia fatto la sua amica non saprei. ne parli apetamente con lei, le dica che vuole riconsocere il lavoro e la competenza svolti e quindi di farle una fattura congrua
Kia :
sono della stessa opinione di Archifra. Il lavoro descritto non è certo cosa da poco, anzi ha portato via parecchio tempo alla collega, quindi anche secondo me la cifra è sicuramente sull'ordine dei 2000 se non di più.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.