Docfa si, Cila no...

messaggio inserito venerdì 17 febbraio 2017 da Maia

Maia : [post n° 393393]

Docfa si, Cila no...

Ciao ragazzi,
un amico deve ristrutturare casa, gli chiedo di fornirmi tutti i documenti in suo possesso e iniziando a studiarli vedo che c'è stata, un paio di anni fa, una variazione catastale per l'aggiunta di un tramezzo che divide la cucina... questo senza una pratica amministrativa che la validasse.
Io so che se ci sono piccole variazioni si può procedere all'aggiornamento catastale, ma l'aggiunta di un muro (ha ricavato così la dispensa cucina)?
Posso partire lo stesso da questo stato di fatto per iniziare la mia ristrutturazione, oltretutto io questo muro in più lo andrei ad eliminare??
Non so come fare.. Grazie a tutti!
ivana :
No, non puoi. Lo stato di fatto deve corrispondere con l'ultimo documento presentato in comune. Altrimenti equivale ad un'autodenuncia. Il catasto non ha valore probatorio circa la legittimità degli interventi.
Maia :
Immaginavo.... quindi che dovrei fare? procedere con una sanatoria e poi iniziare una nuova cila? L'aggiornamento catastale fatto senza legittimità che valore ha, non essendo probatorio?
desnip :
prova a vedere se nel tuo comune ti consentono di fare cila tardiva e contestuale nuova cila per altri lavori.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.