sagoma di un edificio

messaggio inserito sabato 25 marzo 2017 da Mario

Mario : [post n° 395176]

sagoma di un edificio

Buongiorno,
premesso che non sono ne' geometra ne' architetto, avrei bisogno di avere una definizione di "sagoma di un edificio". Il geometra a cui ho dato l'incarico di preparare gli elaborati tecnici per un nuovo progetto per un piano casa a Sassari mi riferisce che a causa di una legge regionale sarda non e' possibile modificare la sagoma di una "casetta" ad un piano (parliamo di una casa praticamente diroccata) che stiamo appunto ristrutturando in agro. Il problema e' che noi vorremmo semplicemente aumentare il perimetro della casetta in modo tale da aumentare leggermente il volume al piano terra e il rimanente volume utilizzarlo per il primo piano. 1) secondo me aumentare il perimetro non vuol dire modificare la sagoma. 2) se fosse cosi' allora l'aumento volumetrico sarebbe possibile solo in altezza ma nessuno ha mai scritto che gli aumenti volumetrici si effettuano solo in altezza. Chiedo scusa per la terminologia non corretta e grazie a chi vorrà' aiutarmi. Mario
Nina :
La sagoma è "la conformazione planovolumetrica della costruzione" compresi gli eventuali aggetti, cioè detto in termini molto semplici anche proprio il perimetro. Quindi se non è possibile modificare la sagoma non è possibile eseguire l'intervento che vorrebbe.
gioma :
In teoria, il "Piano Casa" dovrebbe andare in deroga alle norme urbanistiche locali vigenti.
Leonardo :
Caro Mario,
quello che tu chiedi secondo il geometra cui ti sei affidato è illegale. È un abuso. Capita spessissimo la tua situazione, ovvero di clienti che credono di poter fare qualunque cosa. Ma anche se la tua casa è diroccata, se la legge locale vieta in quella zona dove vuoi fare i lavori modifiche alla sagoma o alla volumetria sei obbligato a rispettarla in toto. Per questo bisogna affidarsi a tecnici professionisti.
Ripeto, se quello che dice il geometra a cui si è affidato è vero. Per sagoma si intende la proiezioni del piano di copertura, compresi aggetti. Quindi si, esattamente il perimetro...
Poi come dice gioma il Piano Casa va in deroga alle norme urbanistiche, ma non sempre è così per zone vincolate.
Saluti
Mario :
Grazie Leonardo,
infatti il problema e' che quando abbiamo presentato il primo progetto utilizzato il piano casa questa variante non era prevista. Poi nel frattempo a causa di ritardi incredibili da parte del comune ad approvare la pratica noi abbiamo cambiato idea sul progetto e abbiamo pensato di effettuare queste modifiche ch non impattano ovviamente sul volume ma che modificavano il perimetro di di circa mezzo metro. (non stiamo quindi parlando di modifiche incredibili ma semplicemente di allungare un muro perimetrale appunto di mezzo metro).Nel frattempo sembrerebbe che sia stata approvata questa legge (2015?) che impedisce varianti di sagome in progetti già' approvati. Ovviamente rispetteremo le regole....grazie ancora per la tua risposta. Mario
ivana :
noi professionisti dobbiamo informare i committenti, verificare la fattibilità normativa dei progetti, e dichiarare a fine lavori il rispetto di tale normativa. E' difficile da comprendere, ma differenze di 30 cm, un metro o tre metri, sono ugualmente un abuso. Che si rubino 30 o 300000 euro, è sempre un ladrocinio. Si fidi del suo tecnico. Sta facendo solo il suo lavoro.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.