Detrazione e titoli abilitativi

messaggio inserito venerdì 28 aprile 2017 da Giorgio

[post n° 396457]

Detrazione e titoli abilitativi

Buongiorno,

cerco un vostro supporto per riuscire a capire cosa è possibile fare in merito alle detrazioni edilizie dal momento che le norme dell'agenzie dell'entrate ed i regolamenti edilizi sono parecchio discordanti.

Nel corso nel 2016 ho rinnovato l'impianto elettrico della mia abitazione di Milano ed il tecnico installatore ha regolarmente rilasciato la dichiarazione di conformità. Le opere murarie (tracce) e di finitura (ripristino pareti e sostituzione pavimenti) sono state eseguite da mio suocero. Per tali lavori, non ho presentato alcun titolo abilitativo ma una semplice autocertificazione in cui attestavo l'inizio dei lavori.

Pertanto vorrei capire se è stato corretto non aver presentato titoli abilitativi (CILA) e se posso regolarmente portare in detrazione anche le spese effettuate per l'acquisto dei materiali (es. pavimenti) e per l'arredo della cucina che verrà acquistata quest'anno.

La mia interpretazione si basa su questi presupposti:
- per l'ADE l'impianto elettrico si configura come manutenzione straordinaria e quindi dà diritto alla detrazione
- per il regolamento edilizio di Milano l'impianto elettrico si configura come edilizia libera, interventi per i quali non si richiede titolo abilitativo (cfr. 6, comma 1, del D.P.R. 380/2001 e articolo 3, comma 1, lettera a) del D.P.R. 380/2001)
- la manutenzione ordinaria (es. pavimento) ed il bonus mobili, se dipendono da interventi che danno diritto alle detrazioni (manutenzione straordinaria come lo è l'impianto elettrico), sono anch'essi detraibili
- Può richiedere la detrazione anche chi esegue in proprio i lavori sull’immobile, limitatamente alle spese di acquisto dei materiali utilizzati

Vi torna?

Grazie



:
Non 'è manutenzione straordinaria, secondo i parametri art. 3 nei lavori che lei effettua, rientrando gli stessi perfettamente alla lettera a) dell' art. 3 380/2001
a) "interventi di manutenzione ordinaria", gli interventi edilizi che riguardano le opere di riparazione, rinnovamento e sostituzione delle finiture degli edifici e quelle necessarie ad integrare o mantenere in efficienza gli impianti tecnologici esistenti;



Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.